La nipotina porcellina – parte 4 | Racconto incesti di vaevictis

Il sodalizio andava a gonfie vele e di frequente i nostri corpi si avvinghiavano in una spirale di sesso sfrenato e passione selvaggia. Consumavano dovunque capitasse, in auto, nei bagni dei ristoranti, in casa degli zii…me la sarei scopata anche nella piazza principale della città, se ne avessi avuto lopportunità. La nipotina era sempre calda e vogliosa del mio cazzo maturo e io non lesinavo attenzioni per soddisfare la sua bramosia. Un giorno, come al solito, la aspetto voglioso a casa ignaro degli interessanti sviluppi che sarebbero seguiti. Suona il campanello, apro la porta e come dincanto mi trovo davanti agli occhi una inaspettata sorpresa. Ciao zio, oggi ho voluto portare una mia amica, Sabrina; le ho parlato di quello che facciamo e lei si è incuriosita. Poi è bello farsi vedere da qualcuno mentre facciamo sesso… disse la nipotina presentando la sua ospite a sorpresa! Io rimango basito e le faccio accomodare in casa. Accidenti, potevi avvisarmi…vi ho accolto col cazzo in erezione e non mi aspettavo anche lei… cercai di giustificarmi. Ma dai zio…non è mica il primo che vede…solo che è abituata a quelli dei nostri amici…non a quelli di un trentenne! disse la nipotina. Sabrina mi guardava il cazzo un po imbarazzata; arrossiva e girava lo sguardo a terra, salvo poi rialzarlo per ammirare nuovamente la mia verga che evidentemente le piaceva. Tuttavia io capii che Sabrina era emozionata e mi limitai a stringerle la mano e ad assicurarla che lei poteva limitarsi a fare la spettatrice. Sabrina era una ragazzina molto carina. Piuttosto alta, atletica, capelli castano chiari, molte lentiggini, occhi verdi, viso un poco imbronciato…insomma, volevo già sborrarle in faccia. Ma come prima volta le consigliai di limitarsi a guardarci. Io e la mia nipotina cominciamo le nostre peripezie sul letto mentre Sabrina ci osserva seduta sopra una sedia. La nipotina me lo prende in bocca e il mio salsicciotto inizia a gonfiarsi tra le sue fauci. Sabrina ammira con gli occhi sgranati la sua amica mentre ingoia il mio cazzo e io noto che comincia a mordersi le labbra e a toccarsi nelle parti intime. Se vuoi spogliati e metterti nuda, fai pure. Così almeno puoi toccarti il clitoride e godere mentre ci guardi le faccio. La ragazza un poco titubante accetta e, svestiti i suoi abiti, emerge un corpo mozzafiato tutto da leccare. Il mio cazzo è ormai in tiro e continua ad entrare ed uscire dalla bocca della nipotina. Allora, visto che oggi abbiamo un ospite importante, vediamo di fare qualcosa di particolare dico alla nipotina subito incuriosita dalla novità. Così la faccio sistemare sul letto a gattoni e comincio a leccarle la figa. Poi mi posiziono dietro di lei e mi struscio il cazzo sulle sue parti intime. Sabrina guarda vogliosa ed esterrefatta mentre la nipotina implora di essere penetrata. Io tuttavia oggi decido di fare una variazione sul tema e appoggio la mia cappella sullo sfintere. La nipotina si gira di scatto e mi tira una occhiataccia ma io cerco di rassicurarla dicendole che andrà tutto bene. Con lindice mi faccio strada nel suo culetto e con la mia lingua cerco di lubrificarlo. Sento che è quasi pronto per essere penetrato e la nipotina è già calda ed ansimante. Sputo sul mio cazzo, lo appoggio sullo sfintere e, vinta una iniziale ritrosia, penetra nel culo che è un piacere, liscio come lolio. La nipotina geme di piacere e la nostra spettatrice arrossire come un peperone, senza smettere di toccarsi. Attacco a pompare con grande dolcezza e il mio cazzo entra ed esce dal suo culetto illibato. La nipotina è tutta un gemere e con le mani stritola le lenzuola del letto. Con dolce decisione spingo il mio cazzo in tutta la sua lunghezza e lei si inarca tutta mentre sospira dal piacere. Se vuoi che smetta, dillo pure. Non voglio farti male! mi cautelo con lei. No zio continua pure. Allinizio mi ha fatto un po male ma adesso sto godendo come una cagna. Non smettere! mi implorava la nipotina. Io guardavo sorridente dritto negli occhi Sabrina pregustandomi già che al posto di mia nipote ci fosse quello schianto a me ignoto. Lei era impacciata ma capivo che non aspettava altro che essere sfondata. Allora, estratto il cazzo dal suo culo, ci posizioniamo di fianco di fronte alla nostra spettatrice in primissimo piano affinché possa gustarsi al meglio la scopata. La nipotina si infila il mio cazzo nella figa e io da dietro comincio a darci dentro come un forsennato. Spingo come un pazzo e il mio uccello entra ed esce ad un ritmo altissimo dalla figa della mia nipotina, che, impazzita di libidine, gode con gli occhi chiusi. Io invece continuo a fissare imperterrito Sabrina con un ghigno enigmatico e lei per la prima volta accenna un sorrisetto, mentre continua a fregarsi il clitoride. Dopo una dozzina di minuti capisco che il vulcano sta per eruttare così eiaculo sulla pancia della nipotina, che viene letteralmente imbiancata dalla mia sborra. Sabrina ha un sussulto e, con fare sbigottito, assiste a bocca aperta a quello spettacolo. Hai visto Sabbry che porca che sono? Te lo avevo detto che mio zio è bravo a sfondarmi…te lo saresti mai aspettato…e lui ha goduto come un pazzo! Mi ha riempito di sborra…guarda qui! si lamentava la nipotina mentre cercava di pulirsi con uno scottex. Allora io mi alzo dal letto e, col cazzo ancora bello duro e sporco di sborra, mi avvicino a allamica. Dimmi un poco, siamo stati bravi? Ti è piaciuto? Ho notato che guardavi arrapata domandavo a Sabrina mentre le schiaffavo il mio cazzo allaltezza della faccia. Se ti va, puoi anche toccarmelo, così verifichi che non è come quello dei tuoi coetanei le dissi con grande enfasi. Lei contemplava il mio cazzo che si gonfiava e , dopo un iniziale impaccio, se lo prese in mano. Io stavo impazzendo di gioia e la mia nipotina assisteva incuriosita alla scena. Sabrina continuava a segarmelo e io ero molto allietato dalle sue attenzioni. Dai Sabbry, mettiamoci a leccarlo insieme…come fai a rinunciare a tanta roba? Sarebbe da pazze! esclamò la nipotina suscitando imbarazzo allamica. Se volete favorire, ragazze mie, il mio cazzo maturo è qui a disposizione per soddisfare le vostre esigenze…poi scommetto che Sabrina deve essere bravissima e non aspetta altro che prendermelo in bocca, vero? dissi alle mie fanciulle. To be continued…

Cameriera per caso | Racconto trans di sally_xdress

Marco e Nadia sono coinquilini da un paio di anni. Entrambi studenti universitari, Marco è ancora nel pieno del suo corso di studi, mentre Nadia sta scrivendo la tesi ed è quasi alla fine. Un giorno, mentre Nadia è in facoltà, Marco a casa usa il notebook della coinquilina per scaricare alcuni suoi documenti; dopo averli scaricati, li copia su una penna usb e distrattamente cancella i file, ma mentre si sta completando loperazione si accorge che per errore ha cancellato anche un file di Nadia, con nome Capitolo II Tesi, ed oramai è impossibile annullare loperazione. Quando Nadia torna a casa, Marco prova a spiegarle cosa è accaduto:

Mamma mi fai un pompino? – 6 – Le prime sborrate nella sua fica | Racconto incesti di Anna madre incestuosa

Oggi ho deciso di riprendere il filo del racconto ripartendo da quello che era successo il mattino del mio risveglio dopo quel primo,traumatico pompino che avevo fatto a mio figlio e poi…tutto quello che era accaduto nei giorni successivi e che aveva dato inizio al definitivo cambiamento del corso della mia vita affettiva,erotica e della mia visione morale e del mondo.

Allimprovviso | Racconto incesti di Niro80

Salve a tutti,sono un assiduo frequentatore di questi sito e un appassionato di letture incestuose. Un genere di racconto che mi fa ritornare in mente esperienze indimenticabili. Sono stato molto fortunato perché ho avuto il piacere di scopare con tre donne diverse che fanno parte della mia famiglia. Vi racconto lultimo episodio che è avvenuto lestate scorsa.

Mamma mi fai un pompino? – 6 – Le prime sborrate nella sua fica | Racconto incesti di Anna madre incestuosa

Oggi ho deciso di riprendere il filo del racconto ripartendo da quello che era successo il mattino del mio risveglio dopo quel primo,traumatico pompino che avevo fatto a mio figlio e poi…tutto quello che era accaduto nei giorni successivi e che aveva dato inizio al definitivo cambiamento del corso della mia vita affettiva,erotica e della mia visione morale e del mondo.

Jessica ed Helen tra torture e sesso | Racconto sadomaso di Amoledonne

Grido: maledizione, Helen! Ci hai fatto scoprire per la tua dannata voglia di sesso! ci stavamo infiltrando nella loro organizzazione, potevamo scoprire i nomi dei loro capi, e tu, per fare la femmina sexy con quel George, che conoscevi da pochi giorni, gli dici, a letto, di essere un agente dei servizi segreti, depositaria di files riservati! Helen mi guarda terrorizzata! siamo nude, legate a due croci a X nella camera di tortura dei delinquenti!! Helen mi sussurra con voce tremante: hai ragione, Jessica, sono stata una stronza incosciente, ma …. e ora? che succederà? La guardo, lavora con me da alcuni mesi: ha 24 anni, è una gran troia, molto sexy: corpo spettacoloso, tette dure, capezzoli grossi,culo sodo e alto, capelli neri e lunghi, occhi azzurri, bocca da porca che fa subito pensare ai pompini, e fica allargata dalle scopate… credo sia stata promossa al rango di agente scopando con tutti i nostri superiori.. Helen ripete tremando: e ora che succederà? Cerco di riprendere il mio self control e le dò una previsione edulcorata per non terrorizzarla ancora di più: ora vorranno sapere molte

porno raccontigiovani ninfomanichiavate con animaliil buco del culodonne che masturbano cavalliorge al mareracconti incesti analilatroiagay racconti eroticidonne sesso con canistorie di stupro violentopissing oni racconti di miloallupatesesso con cognataracconti erotiicimilù eroticimia moglie in autoreggentimia cognata nudahotxxxsesso bisexracconto erotico scuolacontadine che scopanoracconti incesti vericockoldzoofiliasborrarsi in boccalegata scopatamia madre mi fa una segauomini eroticiincesti in casagran pompino con ingoioscopata a casaho tradito mio marito all'addio al nubilatoscopami figliosolletico punti debolimogli in tangatintillareracconti eroticvipisello scappellatoracconti lesbisesso con fantasmacar sex raccontiho squirtatoun culo apertoho violentato mia madreuna scopata tra amiciedwige fenech figaincesti sorelleracconti erotici papàracconti erotici annunci69la monta delle vacche gayil mio amico tomracconti erotici sesso analegay dark roomsega della ziadonne con il cazzo in manoinculatorraccontie roticiattori pornografici gaysoggiocatoi generi dei racconti eroticierotici raracconti di incestoracconti veri sessoracconti erotici milfletture erotiche gratispompini ai negriraconti eroticoporno zia e nipote