Assatanata | Racconto etero di IRIS

ASSATANATA di Iris Dorian conobbe Eva durante un improvviso temporale estivo che li obbligò a ripararsi sotto un porticato del centro storico. Lui notò quanto i jeans indossati dalla ragazza le sagomassero i glutei in modo perfetto. Con la coda dell’occhio le osservò il viso. Aveva i capelli biondi che le calavano sulla schiena ad […]

Assatanata | Racconto etero di IRIS

ASSATANATA di Iris Dorian conobbe Eva durante un improvviso temporale estivo che li obbligò a ripararsi sotto un porticato del centro storico. Lui notò quanto i jeans indossati dalla ragazza le sagomassero i glutei in modo perfetto. Con la coda dell’occhio le osservò il viso. Aveva i capelli biondi che le calavano sulla schiena ad […]

Il confessionale | Racconto tradimenti di viktor

La vita di provincia si sa, può risultare noiosa. Soprattutto se si hanno diciotto anni e si è molto curiosi. Mi ero appena diplomato, e a settembre sarei andato finalmente a studiare allUniversità, a Bologna. Sarei andato ad abitare da solo, avrei avuto la possibilità di uscire quando e con chi volevo. Conoscere il mondo, e soprattutto un sacco di belle fighe fresche. Non vedevo lora.

Iniziazione di Collega Matura (ex Vergine) | Racconto prime esperienze di Priapo

Nello specifico (non sto ad elencare le motivazione Psicoanalitiche), vi voglio coinvolgere con la mia Storia realmente vissuta con una splendida DONNA MATURA ( intendo che con la mia non più giovane Collega con 22 anni di differenza con il sottoscritto), che per motivi di privacy chiameremo ANGELA .La conobbi in uno studio medico di un collega dopo una sostituzione comune e devo dire che sebbene poco curata, mi attizzava moltissimo malgrado non curatissima, ma comunque una vera Femmina , la classica cavalla , alta, bionda con capelli ricciuti, occhi azzurri, labbra carnose e leggermente in sovrappeso nei punti giusti, tanto che ricordo, che fui ipnotizzato in un primo momento dalla vista del suo culo sebbene fasciato da pantaloni; entrando in discorsi sempre più confidenziali una volta finita la serata di visite, ci intratenemmo a chiacchierare soli nello studio, e la mia sensibilità percepì i reali desideri di questa Donna, e più di una volta quella sera fui tentato di palparla, ma non conoscendo la reazione e un pò per non bruciare le tappe decisi di procrastinare ed aspettare un sua reazione o segnale in tempi diversi; mi colpiva il fatto, e mi intrigava come Donna seppure non bellissima , ma nemmeno da buttare ella confessò di non avere avuto mai rapporti sessuali, oltre a qualche flirt di gioventù, naufragato ,nel senso che mi parlò di un vecchio spasimante, che poi all improvviso lasciò l Italia per essere assunto in una compagnia di volo.Oltre questa parentesi,mi confidò che negli anni , non abbia mai avuto un compagno, un fidanzato, o quantomeno fosse stata sposata e senza prole , in poche parole tutta Casa e Chiesa. Successivamente scopriì che era vergine e dedita a masturbarsi ( di voglie ne aveva, eccome ne aveva….), ma mai avuto un reale rapporto sessuale completo a suo dire, e dagi sguardi e dai discorsi incentrati sulle sue remore e Dighe morali riuscìì a capire che ella era rimasta single, e di aver abbandonato l idea del matrimonio per diversi motivi che le avevano raffoforzato l idea di rimanere celibe; ( gli studi in Medicina, essere rimasta orfana di padre in giovane età, l aver frequentato nel tempo libero ambienti Cattolici e aver frequentato uomini poco convinti, o sacerdoti, ed addirittura come amico del cuore un Gay dichiarato, come compagno di studi in Medicina e lo stesso, assiduo frequentatore della sua casa), motivi di delusioni e mancanza di veri uomini decisi, che avevano inciso notevolmente sulla decisione di dedicarsi solamente agli studi e successivamente al lavoro, ed alla anziana madre assistita durante le sue assenze lavorative da una badante Ucraina ; nessun uomo era riuscito a fare breccia, ad apprezzare le sue potenzialità, e un poco per la sua apparente negazione del maschio e molto derivante dal fatto che apparteneva ad una generazione un poco bigotta condita da frequentazioni da Uomini da Seminario o addirittura Gay , e sui suoi desideri reali e sulle sue aspirazioni Sessuali incominciai a capire che bastava fare un poco di breccia e si ….sarebbe aperta tutta! Ciò avrebbe dovuto confermare la teoria, che le persone represse, nella fattispecie Donne, dalla morale Cattolica laica, fossero delle PORCELLE…. Le spiegai che essendo una Donna bella e appetibile avrebbe dovuto valorizzarsi nella sua femminilità.Il fatto che le piacessi come Uomo, era diventato palese, e in comune condividevamo non solo la professione, ma anche il fatto di essere entrambi figli unici. Le spiegai l effetto che avrebbe avuto, se avesse incominciato ad osare , nel senso di incominciare ad essere più femmina con l abbigliamento; le confidai che avrei perso la testa immaginarla per esempio in autoreggenti con delle calze a rete, tanto per incominciare ; nei suo occhioni azzurri si accese una luce diversa ed ella stessa mi guardava con occhi diversi.Mi ripromisi di contattarla per andare a trovare un giorno a casa sua,dove viveva con la madre anziana e la badante.Dopo qualche giorno presi appuntamento per un caffè a casa sua: l accoglienza fù calorosa e già dalla porta mi si getto al collo abbracciandomi calorosamente.Tratti Nordici , belle labbra, un poco rassomigliante ala pornostar Marina Lotar, anche se per il resto era il tipo di donna che non si valutava, e il sex appeal che permeava in lei ,era come sotto ad un coperchio di una pentola pronto ad esplodere.Vestita in Tuta ginnica, apprezzavo le sue rotondità, in quanto il sovrappeso la rendeva più attrente e maiala….I nostri discorsi erano sempre più spinti, presi da un eccitazione che abbracciava entrambi.Ad un certo punto, forse poco involontariamente, mi mise la mano sul pacco dei pantaloni che nel frattempo era cresciuto un pochino; di questo gesto compresi che era maliziosa ed eccitata e non mancai un palpeggiamento del sedere nel momento di prepararmi il caffè per valutarne la reazione che chiaramente fù positiva in quanto non si oppose e probabilmente la eccitava ancora di più..Le proposi di incominciare a valorizzarsi e ad essere più femminile e a quanto pare, di femminilità ne serbava parecchia visto che nel proseguio,incominciò a curare i capelli rendendoli lisci con la piastra,a smaltare le unghie,e a curare il suo corpo per troppo tempo mortificato oltre a indossare calze a rete con autoreggenti, velate, perizomini a ragno, e body mozzafiato.Optammo quindi per un primo incontro esterno e le proposi ,per l uscita in auto di indossare autoreggenti per valutare meglio il potenziale delle sue gambe, mentre estasiata aspettava si notava la sua eccitazione fisica e mentale.Nella nostra prima uscita, lei si presentò in gonna, ed essendo ancora in fase di sperimentazione, a colpo d occhio dall esterno non sembrava palese la trasformazione radicale che si manifestò di seguito. Ci appartammo per quella occasione dentro l auto su una spiaggia sul litorale, e lì dopo aversi limonato, la invitai a scoprire le coscie e a sollevare la gonna; meravigliosamente indossava un reggicalze con calze a rete mi pare e una mutandina fucsia che metteva in evidenza un figone imperiale e cespuglioso di colore biondo rossiccio; incominciai a ficcare le dita nella figa per saggiare la consistenza, e le proposi di reclinare il seggiolino in quanto intendevo praticarle un cunilingus, che da lì a poco la lascio fradicia, con lei mugolante come una vacca, lasciando colare un fluido che per quanto avidamente cercai di bere , colò copiosamente sul sedile lato passeggero…..era estasiata; avevo innescato in lei la miccia che nel seguito si rivelò una bomba al tritolo.Assistevo col passare dei giorni ad una vera e propria trasformazione, di questa donna che incominciava a sfoggiare quella femminilità da tempo repressa. In una uscita pomeridiana di qualche settimana dopo, la portai nel villino di campagna dei miei genitori abitato all epoca solo in estate;l abbigliamento di Angela diventava sempre più arrapante; con una gonna al ginocchio, magliettina, calze a rete autoreggenti e stivali, e perizomino; selvaggiamente incominciai a metterle le mani nella figa appena giunti nella cucina della casa di campagna, e lì messa a pecorina con un cazzo a mille che si induriva solo a toccarla, la penetrai in figa; la cosa che mi stupì, che pur essendo vergine, non notai sangue o resistenza alla penetrazione; infatti per un pò nutrivo dei dubbi sulla sua verginità o almeno su quello che mi aveva detto e pensai che i casi fossero 2 o meglio 3. Può darsi che nella masturbazione avesse perso la chiusura dell Imene? O ppure data la lassità dei tessuti può darsi che l Imene si fosse atrofizzato o quanto meglio avesse avuto qualche rapporto sessuale , e lei non cosciente avesse perso l itegrità dell imene. In ogni caso non me ne fregava nulla ed ero deciso di fare tutta mia quella vaccona.Sempre a pecora sul tavolo accennai una penetrazione anale che a lei sembrava il preludio di qualcosa di piacevole. Ricordo che disse E questa cosa è? E la penetrazione anale cara, oggi te lo ho solo appoggiato poi pian piano lo faremo entrare tutto. Dal tavolo passammo sul letto, e dopo averla scopata ancora in figa, non seppi
resistere e al momento che provai a farmelo succhiare le ejaculai sul viso unq quantità enorme di sperma, e la sua esclamazione felice fu: ORA MI HAI BATTEZZATA!!!!

sesso a magalufracconti erotixiporno racconti incestuosiracconti erotici gatracconti erotici vecchiputtane al cinemaracconti porno con fotoschiavo di mia mogliepiedini fetishracconti sexycazzo smerdatoil cazzo di mio suoceroracconto massaggioracconti erotici di gaychiavate al cinemainculata dal vicinoclubdelle seghemessa in culonudo culoracconti sesso gayracconti eeroticiannunci raccontierotico softincesto con la sorellamia moglie per tuttiscopate in giardinopisciami in boccamia moglie è ninfomaneincesti pompinimia moglie per tuttimia moglie ha voglia di cazzoracconti erotici di lesbichevicina di casa maialaracconti erotici maritomi fai un pompinovibratore remotocollant senza mutanderacconti zoofiliasexo con animalipadre scopa figlio gayracconti sexypompino da collegastorie per adulti2 cazziracconti sculacciataracconti erotici canecazzo di negroerotica donnabuona domenica eroticasesso lei sopraracconti di rapporti analiracconti di figaracconti omosexcazzo nell orecchiolo straponracconto erotico mammasesso con animali e donneracconti di incesti gaynel culo per la prima voltascopate con la vicina di casanonna sodomizzataleccapiedi maschiliscopami figlio mioincesto madre figlifiglio mio scopamigay beve spermatrombate in autobusracconti cockoldscambio di mogliescopata alle termeraccontieroticigratisracconti porno amatorialimasturbazione tra cuginiracconti erotici la mia prima voltaracconti erotici castrazionefiglia spompina padreracconti eroticjho tradito il mio fidanzatoun bel culettononne pompinospaccami tuttaminigonna senza slipscopata con la nipotemoglie porconeprima penetrazione analea letto con mia suoceraprima esperienza cuckoldracconti erotici fratello e sorellaracconti erotici di zoofiliaculo ziamoglie si fa scopare davanti al maritoscopate tra cuginiditalino yahooscopata con la dottoressagay nudi in spiaggiastoria erotichescopata da superdotatomia moglie porca