La mamma milf di Andrea | Racconto interviste di lamico di Andrea

Salve,sono oltre 20 anni che mi porto dentro questo segreto e che vivo male lamicizia con Andrea! Amico dinfanzia dalle elementari,ai tempi delle medie veniva insultato da molti con soliti epiteti sei un figlio di putt..o tua madre è una troia e insulti contro la più grande sorella identici alla madre! E un periodo girava voce di un filmino porno amatoriale da parte di un privato facoltoso e 5 interpreti locali donnne 4sposate e 1 con figlia al seguito che poi nel corso degli anni ho appurato fossero mamma e sorella di Andrea e in questo lungo amore segreto fatto di corna e depravazione totale Rosalba (madre di Andrea) mi fece vedere quella vhs anni 90 di loro troie madre e figlia in maschera e x bisogni economici oltre alla voglia di cazzi e puttanismo di madre e figlia! Io frequentavo quella casa,spesso ero ospite a pranzo o cena..ero uno di famiglia insomma.con Rosalba il rapporto era ottimo.aldilà che ispirava le mie pugnette ed era la mia troia da sogno! Ci prendevamo caratterialmente e da buon gustaia faceva notare spesso al figlio che ero troppo bello e che avrebbe dovuto imparare da me a vestirsi! Fatto sta che crescendo a 17anni e mezzo e sempre più preso da Rosalba grazie anche alle sue parole dolci e bellissime x me sempre!

Mio marito mi ha convinta | Racconto trio di Giuliatrentasette

Mi presento. Sono Giulia, una donna di 36 anni, sposata da 7 e con un figlio di 6 anni. Mio marito è Rino, un belluomo di 38 anni. Recentemente ho attraversato un periodo di stanca sessuale: niente desiderio e nessuna voglia di scopare. Mi sentivo in colpa nei confronti di mio marito il quale, nonostante tutto, mi stuzzicava e alla fine mi faceva godere beatamente. Una sera, al mio ormai solito non ho voglia, si alzò e dopo cinque minuti mi chiamò dicendomi di raggiungerlo. Lo raggiunsi nello studio e restai sbalordita quando vidi delle scene porno sul p.c.- Ma che è? Ma che porcherie guardi? Non ti vergogni? Guarda che troia! E una moglie troia che spompina un amico del marito- Devo dire che era proprio una bella scena e lui mi stuzzicò dicendomi ancora che quella troia sapeva fare i pompini come me. Mi fece sedere sulla sua coscia sinistra e orese ad accarezzarmi le cosce. Ero in camicia da notte e a raggiungere la fica non ci volle tanto. Iniziò a masturbarbi e tirò fuori il cazzo. Dopo qualche minuto quando mi chiese di tornare a letto per scopare, gli risposi: Si, dai andiamo Che voglia! Fu solo linizio. Ogni sera avevamo lappuntamento col p.c.- Amatoriali di mogli troie, amatoriali con doppie penetrazioni e amatoriali di mogli di ogni parte dItalia che si sollazzavano con i cazzoni enormi di immigrati negri. Racconti e confessioni di tradimenti, di scambi di coppia e di trii. Un amatoriale mi colpì in modo particolare: una moglie, nostra concittadina catanese, che si faceva sbattere da due sconosciuti. Certo che dovevo sbloccarmi! Figuratevi che mi fece provare la doppia penetrazione col suo cazzo nel culo e una banana nella fica. Se il culo glielo avevo dato fin da fidanzati, la porcaggine mi portò pure a farmi sborrare in bocca, cosa che non avevo mai fatto. Un pomeriggio nostro figlio era dai miei ed eravamo soli, mi fece spogliare in cucina. Gli dicevo di non esagerare però il gioco mi piaceva. Mi fece sedere sul divanetto e mi disse di immaginare che lui fosse un estraneo che voleva vedere la mia fica. Mi sembrò una stronzaggine e risi. Mi fece sfilare le mutandine e mi chiese di tenerla aperta. Incominciò col dirmi che avevo una fica stupenda e che meritava di essere messa in mostra. Se lo tirò fuori e prese a menarselo chiedendomi di masturbarmi pure io. Quindi incominciò a chiedermi se mi piaceva guardare un estraneo che se lo menava desiderando la sua fica e gli risposi di si; poi se desideravo veramente che qualcuno mi ammirasse la fica e gli risposi pure di si. Ebbi un orgasmo da svenimento e lui venne a sborrarmi in bocca chiedendomi se mi sarebbe piaciuto gustare la sborra di un altro. Gli risposi di si. Una sera che mi lamentavo di aver preso qualche chilo, disse che ero meglio così perchè sembravo più troia e avevo il corpo di una buttana da scopare. Devo dire che non aveva tutti i torti. Insomma, sono una femmina desiderabile, con le sue belle forme e con gli attributi provocanti. Inoltre ho anche un bel viso accattivante. Non solo, mi sentivo mentalmente diversa: più sicura di me stessa, più consapevole della mia sensualità e più ben disposta a farmi guardare e mettere in mostra i miei attributi. A volte era lui stesso a dirmi di mostrare qualche po di coscia in più. Esattamente un mese fa siamo stati tre giorni a Napoli. Perchè lui aveva un corso di aggiornamento. Aldo è un collega di Rino in unaltra città ma che era stato per un anno distaccato nella nostra città. Erano nella stessa stanza ed erano rimasto buoni amici, tantè che si sentivano spesso a telefono. Lo conoscevo e conoscevamo pure Carmela, la moglie, perchè era venuta per un paio di giorni in occasione di una festa fra colleghi. Erano capitati nello stesso turno ed era stato proprio lui a dire che molto probabilmente sarebbe venuta pure Carmela. Rino me ne parlò e decidemmo che sarei andata pure io. Il caso volle che Carmela, per motivi di salute della mamma, non potè partire. Nelle ore libere e la sera Aldo era sempre con noi. La seconda sera, ultima sera di pernotto, cenammo al ristorante dellhotel e lui era seduto con noi. Ad un certo punto, mentre lui parlava con altri colleghi, distante dal nostro tavolo, Mio marito mi chiese come mai avessi indossato gli jeans e non la gonna come la sera precedente. Perchè? Ieri sera ti guardavano tutti le cosce…….Va bene che ti guardano il culo però essendo seduta….. Si, mi guardano. Perchè che fai il geloso oppure ti ecciti? Non mi dire che ti ecciti al solito tuo? Aldo sta morendo per scoparti Si, proprio. Ma che dici? Non ti sei accorta che ha gli occhi sempre sulle tue tette? Abbassai lo sguardo. Ma se non si vede niente! Più coperta di così? Chissà che voglia ha di scassarti tutta. Perchè a te non piacerebbe fargli vedere quanto sei troia? Chissà che faccia farebbe se gli prendessi il cazzo con tutte e due le mani come fai con me e poi fargli vedere che bocca hai- Dopo avergli detto diverse volte di smetterla perchè pure ci potesse sentire qualcuno, riprese ricordandomi di quella moglie troia catanese che si faceva scopare da due sconosciuti. Mi ricordò di come si dimenavava e gridava di piacere con un cazzo nella fica e uno nel culo. Non è che non mi eccitavo, altrochè. Sentivo il mio basso ventre pulsare e la fica allagata e vogliosa di prendere un bel cazzone. Non lo possiamo fare stasera? Cerca di immaginare un cazzo nel culo e nella fica, invece della banana, un altro cazzo bollente. Ero così eccitata che non avevo nemmeno fare un sorrisino tanto per fargli capire che lo prendevo come scherzo. Non ricordo nemmeno cosa stavo per dirgli perchè proprio il quel momento ritornò Aldo chiedendoci per il dopo cena. Gli altro volevano uscire. Restai mortificata e senza coraggio di tenere il viso su quando mio marito disse: E tu che intenzioni hai? Non lo so. Voi volete uscire? Veramente Giulia voleva passare la serata in camera. Noi tre. Non sapevo dove andarmene a nascondere. Aldo impallidì ma si riprese. Se Giulia vuole così meglio così. Ci divertiamo meglio. Il di salutare gli altri, vado un attimo in camera e poi vengo. Appena fummo nella nostra camera dissi a mio marito che aveva combinato un grosso guaio e lui: Sicura sei? Se non lo facciamo con lui con chi lo dobbiamo fare? Scommettiamo che sei tutta bagnata con la fica aperta così. Mi aprì gli jeans, me li abbassò e mi toccò la fica. Il tutto mentre ci fissavamo titubanti ma vogliosi. Infilò la mano dentro le mutandine e giocò col clitoride. Ansimai. E vero che non vedi lora di essere scassata da due cazzi? Siiiiii Lo vuoi il cazzo di Aldo? Chissa come ce lha, non sei curiosa? Siiiiiiiii. Mi spinse sul letto e mi sfilò gli jeans proprio mentre sentimmo bussare alla porta. Mio marito aprì, Aldo entrò e non ebbi nemmeno il tempo di vergognarmi perchè mio marito, dicendo ad Aldo che bella fica che ero e che bella pompinara, mi sfilò le mutandine e prese a leccarmi la fica. I miei gemiti furono un invito per Aldo. Mi spinse facendomi distendere, venne sul letto e cercò la mia bocca. Ci slinguammo come se non aspettassimo altro da chissà quanto tempo. Nel frattempo prese a palparmi le tette, mi sbottonò la camicetta, mi abbassò il reggiseno e mi distrusse i capezzoli. Godetti intensamente e ci spogliammo tutti completamente in un baleno. Non cera bisogno di parlare. Mi ritrovai col cazzo di Aldo in bocca e quello di mio marito nella fica. Poi al contrario e Aldo mi scopava veramente bene nella fica facendomi godere due volte. Leccate, leccatine, pompini a mai finire anche con due cazzi in bocca e poi Il cazzo di mio marito nel culo e quello di Aldo in bocca. Poi Aldo, certo che lo prendevo pure nel culo, me lo scassò mentre avevo nella fica quello di mio marito. Che goduria! Quanti complimenti da parte di Aldo! Alla fine fu Mio marito ad invitarlo a sborrarmi in bocca mentre lui se lo menava sopra la mia testa. Che spettacolo! che momenti! Che commenti alla fine! Si, Buttana, troia e pompinara.

Diario di una Escort (parte 2) | Racconto prime esperienze di Frank721

Sono passati alcuni giorni da quella sera alla pompa di benzina e poi in discoteca ma non riesco a smettere di pensarci. Passo da momenti di libidinosa attesa ad altri di completo disgusto per me stessa. Questo è uno di quei momenti. Sesta ora. Storia. Come sempre faccio finta di ascoltare il professore assorta nei miei pensieri. Ma come cavolo ho fatto a lasciare il mio numero ad uno sconosciuto, come una puttana? E quello ha anche detto che mi avrebbe trovato dei clienti… Sei una stupida, Angi! Rabbrividisco, nonostante non faccia affatto freddo. Non per il timore che qualcuno mi chiami sul serio ma perché sotto sotto spero che qualcuno lo faccia. Dopo giorni di autonegazione mi sono arresa al fatto che mi è piaciuto essere trattata come una prostituta, e questo mi confonde. Distrattamente accavallo le gambe sotto il banco, coperte da una minigonna di jeans che fascia a malapena le mie cosce tornite e lisce, e riprendo a mangiare la matita come facevo un attimo fa. Ma un guizzo nello sguardo del professore mi attira. Vedo i suoi occhi muoversi velocemente dalla mia bocca leggermente aperta, le labbra coperte di lucidalabbra, alle mie gambe, rimanendo fissi per qualche istante sullo scoscio cercando di raggiungere ciò che cela.

Prosegue la monta bestiale della vaccona sfondata della Giovanna | Racconto zoofilia di Mauro il migliore

Questo racconto come gli altri che pubblicherò sono frutto della mia totale fantasia … avranno sempre come protagonisti una bella coppia quarantenne formata da una splendida figa con due tette stupende di nome Giovanna e suo marito Mario il quale per molto tempo è stato impotente per una operazione sbagliata e che si diverte a stimolare la troia che è intrinseca nella sua amata mogliettina che è una dea delle gang bang solo con ragazzi dotatissimi di colore, ma adesso supera se stessa facendosi montare da uno stallone.

Prosegue la monta bestiale della vaccona sfondata della Giovanna | Racconto zoofilia di Mauro il migliore

Questo racconto come gli altri che pubblicherò sono frutto della mia totale fantasia … avranno sempre come protagonisti una bella coppia quarantenne formata da una splendida figa con due tette stupende di nome Giovanna e suo marito Mario il quale per molto tempo è stato impotente per una operazione sbagliata e che si diverte a stimolare la troia che è intrinseca nella sua amata mogliettina che è una dea delle gang bang solo con ragazzi dotatissimi di colore, ma adesso supera se stessa facendosi montare da uno stallone.

Prosegue la monta bestiale della vaccona sfondata della Giovanna | Racconto zoofilia di Mauro il migliore

Questo racconto come gli altri che pubblicherò sono frutto della mia totale fantasia … avranno sempre come protagonisti una bella coppia quarantenne formata da una splendida figa con due tette stupende di nome Giovanna e suo marito Mario il quale per molto tempo è stato impotente per una operazione sbagliata e che si diverte a stimolare la troia che è intrinseca nella sua amata mogliettina che è una dea delle gang bang solo con ragazzi dotatissimi di colore, ma adesso supera se stessa facendosi montare da uno stallone.

Prosegue la monta bestiale della vaccona sfondata della Giovanna | Racconto zoofilia di Mauro il migliore

Questo racconto come gli altri che pubblicherò sono frutto della mia totale fantasia … avranno sempre come protagonisti una bella coppia quarantenne formata da una splendida figa con due tette stupende di nome Giovanna e suo marito Mario il quale per molto tempo è stato impotente per una operazione sbagliata e che si diverte a stimolare la troia che è intrinseca nella sua amata mogliettina che è una dea delle gang bang solo con ragazzi dotatissimi di colore, ma adesso supera se stessa facendosi montare da uno stallone.

Prosegue la monta bestiale della vaccona sfondata della Giovanna | Racconto zoofilia di Mauro il migliore

Questo racconto come gli altri che pubblicherò sono frutto della mia totale fantasia … avranno sempre come protagonisti una bella coppia quarantenne formata da una splendida figa con due tette stupende di nome Giovanna e suo marito Mario il quale per molto tempo è stato impotente per una operazione sbagliata e che si diverte a stimolare la troia che è intrinseca nella sua amata mogliettina che è una dea delle gang bang solo con ragazzi dotatissimi di colore, ma adesso supera se stessa facendosi montare da uno stallone.

Prosegue la monta bestiale della vaccona sfondata della Giovanna | Racconto zoofilia di Mauro il migliore

Questo racconto come gli altri che pubblicherò sono frutto della mia totale fantasia … avranno sempre come protagonisti una bella coppia quarantenne formata da una splendida figa con due tette stupende di nome Giovanna e suo marito Mario il quale per molto tempo è stato impotente per una operazione sbagliata e che si diverte a stimolare la troia che è intrinseca nella sua amata mogliettina che è una dea delle gang bang solo con ragazzi dotatissimi di colore, ma adesso supera se stessa facendosi montare da uno stallone.

Un fantastico pompino | Racconto etero di Alessia90

Vi chiederete perché ho cambiato il mio nome in Alessia90. Bhe ho scoperto che un altro utente si chiama Alessia e non mi va proprio che i miei racconti si mescolassero ai suoi. Sopratutto perché ha scritto racconti incestuosi, cosa che se ci provassi con mio padre mi prenderebbe a martellate.

moglie esibizionista in vacanzaeroticiraccontibanana gaymamme fanno pompiniagghindata sinonimoculi a 90 gradiracconti tranmoglie scambistastorie porno italianofatti vedere nudasborra gayzoosckolracconti erotici transstorie di tettoneio milu raccontiadorare i piediracconti eroticiicazzo sborrosoorge mogliil mio primo ditalinoracconti cuckold bisexorge di troiestorie sesso gayinculo mia mammabuongiorno fratellonezoofilia clubracconti erotici marel ho fatto con mia cuginamamma e figliastrola cognatinanonni frocimamma e zia scopanopompino ginocchioscopata da un camionistaracconti di sculacciataannunci69.it raccontiracconti incesti italianisesso gay amatorialistorie pipì addossobottiglia nella figaerorici raccontierorici raccontipissing uominimilitari porno gaynutella spalmata sul corpomamma gola profondaminigonne e collantsesso anale con caneracconti. eroticiracconti eroiticiracconti di sesso con la ziaracconti d'incestila stronza perfettasenza mutande in ufficiosesso gay nerosono una moglie troiaracconti erotici madrepompino non volutosedere rottodonne senza mutande a fare la spesafa sesso col canefotto mia madresesso amatoriale con animalistorie di culofoto di mia sorella nudaspia la ziaracconti xxxracconti osceniracconti erotici diracconti erotismoracconti kyrstorie porno eccitanticornuto troiasei la mia troiadonne sadomasoracconti erorticiracconti amore gaynonna alla pecorinacugina nudascopata scuolalo straponracconti erotici gaysfondato il culoconfessioni incestuosemi inculo mia mammainculami-adesso.comzooflia69 con transincesto napoletanocazzo nel culo gayschizzi e seghevicine vogliosescopa con cavalloracconti erotici itami piace mia suocerale sculacciate della mammainculata gay