Mia cognata mi ha fatto venire nelle mutande. | Racconto esibizionismo di Mimmuccio23

Sono un paraplegico dovuto da una operazione al midollo spinale, ho sessantacinque anni, ma fortunatamente sessualmente funziona tutto bene, mia moglie più grande di me di due anni mi accontenta di mala voglia adducendo che non siamo più giovani. Poi siccome deve fare tutto lei forse non riesce più ad essere agile come prima. Deve montarmi a cavalcioni infilarsi la mazza in figa e muoversi fino a farmi venire. Ma non è questo l’episodio che ha scaturito il mio arrapamento. Domenica scorsa sono venuti a trovarci la sorella di mia moglie e suo marito, lei più giovane di circa otto anni molto bella e amante della abbronzatura aveva la pelle dorata liscia senza peli. Chiese di mettersi in libertà perché faceva molto caldo, torno indossando un pantaloncino di jeans tutto sfrangiato cortissimo tale da fare sporgere la parte terminale dei glutei, che dirvi scena molto arrapante. Andammo in salotto e si accomodarono in maniera un po’ sdraiata, lei aveva le gambe rivolte verso di me un po’ divaricate, dopo un po’ comincio ad aprire e chiudere le cosce facendo dondolare quei muscoli rilassati, il sole illuminava le cosce e in particolare colpi la mia attenzione, questo movimento aveva fatto si che la frangia del pantaloncino si era infilata nella figa da dove spuntava un ciuffetto di peli biondi che il sole metteva ancora più in risalto. Avevo il cazzo di una erezione pazzesca e sentivo la sborra percorrere il mio uccello. Lei aveva gli occhi chiusi colpito forse dal sole il movimento si era trasformato facendo dondolare solo la coscia sinistra, aprendosi e chiudendosi in po più rapidamente, la vidi contrarsi l’addome e con un piccolo sussulto fini il dondolio lasciando aperte coscie, vidi un piccolo rivolo di liquido vaginale uscire colando lungo la coscia, venni nelle mutande sborrando violentemente mi si erano svuotati i coglioni lasciandomi in lago chi sborra mettendomi in crisi dovevo pulirmi. Finalmente mia cognata torno in se io la guardai fisso negli occhi cercando la sua attenzione ……non finisce così a presto.

Golosa di sperma | Racconto etero di iziasfizia

Come faccio quasi tutte le sere, anche quella sera verso le 22.30 entrai in servizio al bar del mio Hotel in Repubblica Dominicana. A quell’ora c’è sempre poca gente in quanto la maggior parte degli ospiti appena dopo cena esce per fare un giro sul lungo mare o in uno dei tanti locali sulla rinomatissima “Calle Duarte”.

Le terme di Saturnia di notte parte.2 | Racconto etero di J.P.

Arriviamo in agriturismo e ci rinfreschiamo, aveva fatto molto caldo durante il giorno e decidiamo di farci una doccia fresca e veloce. Decidiamo di cenare in agriturismo e di andare alle terme subito dopo cena. Si sa, li lacqua è sempre a 37,5 gradi anche di notte. Arriviamo, parcheggiamo, ci togliamo i vestiti e ci mettiamo i costumi e con gli accappatoi e ci dirigiamo verso le vasche. Erano le 22 circa ed era tutto deserto; tutte le terme erano per noi. Vicino il mulino cè una cosa di legno rialzata e decidiamo di lasciare lì gli accappatoi e di entrare da li. Ci immergiamo e ci mettiamo alla ricerca del posto più adatto. Scorgiamo una vasca dietro a dei cespugli , dove la visibilità è garantita dal chiaro di luna. P. si siede e lacqua gli arriva fino al collo, io sopra a lui con il mio e il mio seno rimaneva sopra il livello lacqua. Lacqua è calda, così come i nostri corpi e lescursione termica che si crea tra i nostri corpi e laria fredda mi fa diventare i capezzoli di marmo. P. Adora vederli così e io mi diverto a stuzzicarlo toccandoli e facendogli uno spettacolino. P. mi interrpe e Inizia subito a giocarci con le sue dita. Leccitazione era tanta; mi giro e mi metto a cavalcioni su di lui, in un attimo il reggiseno del costume non cè più. P. Inizia a baciarmi avidamente in bocca, sul petto, sul collo, e a leccarmi e mordermi i capezzoli sempre più duri. Io intanto sentivo la sua asta dura come una roccia che mi premeva sul ventre. Scendo giù con le mani e gli abbasso il costume. Inizio massaggiandogli le palle e poi mentre lo bacio avidamente con la lingua e lui mi stringe le chiappe con entrambe le mani, inizio a segarlo alternando movimenti lenti e profondi a movimenti più veloci ma altrettanto profondi. Ero desiderosa di prenderlo in bocca ma non potevo bagnare la testa avrei avuto troppo freddo dopo altrimenti. Pazienza, lo voglio. Decido di provare un po di apnea.

Mamma ti amo | Racconto incesti di lucaded

Ho 18 anni, la mattina studio e il pomeriggio rimango solo in casa, sarà stata la noia ma iniziai a guardare video porno, mi piaceva guardare i trans, iniziai a provare i vestiti di mia madre, le sue calze, i reggiseni che imbottivo con fazzoletti, poi mi masturbavo. Un giono lei tornò prima dal lavoro e mi scoprì così vestito con il cazzo duro, invece di scandalizzarsi lei si spogliò e iniziò a cavalcare il mio cazzo, purtroppo per leccitazione venni subito e venni dentro.

A letto con il Vip | Racconto gay di scorpione rm

Avevo 22 anni , giovane bello dotato ,estate lavoravo in hotel , guadagnavo piu di mancie che stipendio,in divisa allora era camicia bianca , pantalone nero , cravattino nero ,e casacca a un bottone ,facevo la mia sporca figura alto 175 , magro , ero di colazione quella mattina , prendo il vassoio e salgo per le camere , arrivo alla 405 busso e aspetto risposta , niente , ribusso , e si apre la porta , Buongiorno Signore , la sua colazione , si fa di lato e mi fa entrare lo guardo e mi dico cazzo … e Lui lattore , le donne si strappavano i capelli quando lo vedevano Bello e Dannato a vederlo appena sveglio tutto scapigliato ,solo in box ,curato e fisico atletico , avevo visto i suoi film , ero emozionato , e mi dicevo gli chiedo autografo ,poso il vassoio sul tavolo del terrazzo vista mare e faccio per andare che mi ferma e mi dice ,scommetto che vuoi un autografo ?Si grazie , mi guardava con un sorrisetto ,che mi spiazzava ,poi firma una sua foto chiedendomi il nome ,e me la passa con una carta in moneta che ci voleva 15 gg per guadagnarla , saluto e vado via . Torno di sotto e mentre guardavo la foto con la dedica , dietro ce un mess , quando finisci di lavorare puoi salire da me ho un favore da chiederti , ma non ti far vedere e non dirlo a nessuno grazie , Metto via la foto e torno al lavoro , stacco alle 14,30 e salgo le scale del personale vado al piano aspetto che il corridoio era vuoto , busso ,mi apre e mi fa entrare , in slip solo ,mi fa accomodare nel salottino e inizia a farmi domande , sulla mia persona , poi mi offre una birra ,e si avvicina seduto affianco , mi mette la mano sulla coscia , e io faccio un sobbalzo ,e mi dice tu mi piaci ,Io sono un trasgressivo e come nel mondo dello spettacolo , devi sapere che non è come sembra , donne ,ma vizi privati e pubbliche virtu , ero incantato dal suo modo di parlare ,e la sua mano che era arrivata al cazzo ,ti faccio un bel regalo se mi fai divertire , ( Tanto ho pensato troverà qualcun altro nessuno mi vede ,e abbiamo da perdere tutti e due ,e lo lascio fare ,mi si butta addosso , la sua bocca sulla mia alla fine ho ceduto mi ha spogliato nudo ,e in ginocchio mi baciava e laccava il cazzo , mmmmmmm che belloooo duro venoso e grosso come piace a me , lo sapevo quando ti ho visto , che bel maschio eri ,era bravo con la lingua e se lo faceva scorrere in gola , poi mi ha trascinato sul letto , e dopo che aveva succhiato per un bel po , si è girato a pecorina dicendomi Dai porco spaccami il culo, Il culo liscio senza peli da donna ,appunto la cappella ,e faccio per spingere , No ti prego non farmi male fai piano , e do cun colpo secco e entro , urla e mi sdraio sopra di lui , e cosi che ti piacerebbe scoparti le donne nei film vero ? Siiiiiii sbattimi sono la tua troia , mi fai impazzire che bel cazzo grosso che hai , lo voglio ancora , me lo darai vero ? Dipende troia , se farai la brava tutti i gg hahahhahha sono la tua puttana , lo guardavo e dicevo certo che bravo come attore a fare il maschione nei film ….. si Gira e apre le coscie e mi dice sfondami , lo sbatto bene per un quarto d ora poi vedo che eccitato e si tocca e schizza mugolando e gemendo mi fa uscire ,e me lo prende in bocca e lo succhia e mi istiga a sborrare in gola ,e cosi faccio ero pieno, e vedevo i rigagnoli di sborra ai lati della bocca e la sua lingua che li puliva ,rimaniamo ansimanti e mi dice , vai fatti una doccia , esco dalla doccia e mi vesto , mi guardava e venuto vicino con una busta e mi ha dato un bacio sulle labbra , Fai conto che è stato un sogno , hai sognato ,e presto dimenticherai tutto ,Mi piaci troppo , ma non posso innammorarmi , non voglio perdere tutto , questo resterà un nostro segreto , se lo racconterai nessuno ci crederà….Esco e vado a casa apro la busta e vi giuro ci stavano ancora le lire un super regalo e un biglietto con un numero di telefono con scritto usalo solo se avessi bisogno di aiuto ,o per farti dare una mano , sei stato un bel sogno e spero che un giorno potremmo sognare ancora ,,,,,,

Bionda vecchia troia | Racconto etero di torquago

stavo inculando violentemente una vecchia signora di 73 anni…..a lei paiceva molto …perchè i suoi urletti…i suoi miagolosi…e le richieste che diceva ..tipo..vai…più forte….più forte….poi oooo mamma miaaaa….oooo mammamia…..godoooooo…sto godendoooo….mammamia….Questa vecchia maiala ..mi faceva impazzire…..vedevo davanti il suo culone.. non basso… lo vedevo un po floscio …ma sempre abbastanza in carne…le cosce lo stesso….la sua schiena…invece sembra che avesse una quarantenne…lucida….senza brufoli…tanto che la leccavo…le sue braccia e le mani facevano vedere letà di questa donna…Per dio…stavo inculando una donna ..che da anni ci conosciamo e …mai..dico mai…avevamo pensato di fare sesso….io sono molto più giovani rispetto a questa mialona….usci da i miei pensieri…e tornai al lavoro di pompare la bionda signora….che in questo momento stava dicendomi….ohhhh..non finire…non smettere….ohhhh continua così…così..così….Era già mezzora che la inculavo …ma lei non voleva assolutamente smettere…continua…per piacere…se vuoi ti pago…ti pagooooo….Era ormai diventata una troia…ma io non ce la facevo più …..riusci a tenere un altra decina di minuti….poi inondai il suo culo di sborra…..Lei…..no..no..no…ti avevo detto

Pompino a sorpresa | Racconto etero di sorpresesso

Premetto che quella che vi sto per raccontare è una storia vera, il primo episodio di una lunga storia durata più di due anni. Vi narrerò solo il primo. Mi chiamo Andrea, nome di fantasia lasciando solo la prima lettera del mio vero nome, ho 48 anni e vivo con la mia famiglia in una città del centro Italia esplosa alle cronache nazionali per il terremoto che l’ha devastata nel 2009. I fatti risalgono al 2014.

Pompino al vecchio pescatore | Racconto tradimenti di Raf90

Sera, ero al pub con le amiche, indossavo jeans, una magliettina attillata e giubbottino di pelle nera, scarpe con tacco medio, intimo verde. Si rideva e scherzava e bevevo serena e tranquilla la mia birra quando, quasi per caso, notai un uomo seduto al tavolino allangolo dal locale che mi guardava con una certa insistenza. Non immaginavo minimamente la sborrata in bocca che avrei beccato da li a poco.

sei un cazzoneuomo di colore bellopompino gay in autoraccontisexierotici raccomariti cornuti bisexmogli in vacanzaracconi eroticimamme bagasciepomiciare in macchinasesso blasfemoseghe racconticazzo dentro ficaracconti.pornopiedi eroticimasturbazione lesbicaracconti di casalingheracconti erotici sottomessoraccontipometafemminaravconti pornoracconto pornomogliettina esibizionistaracconti erotici ditalinosedia del sessoprima volta con luiragazze guardano pornoerotici taccontipompini e sborratemogli in tangala zia porcellaracconti porno gay yaoiracconti gay padre e figlioscopo con mia nonnamia cugina mi scopaleccate di cazzimi scopo la mammaraccconti incestonel culo a mia moglienudi tra amiciorge di grupposcopami beneracconti eroticcitrans inculatoracconti erotici pretifidanzato guardoneracconti erotici collegamessa nel culoraccontiardsignora bocchinaramoglie porca in vacanzacuckouldbacio sulla figaracconti erotici.porno con incestitutto nel culoi bocchini di mia mogliemamme che fanno pompinicazzo per mia mogliecompagna di classe pornoracconti erotici amatorialistorie gay pornracconti erorticistorie di e per adultiscopata magicaracconti pirnoculo apertomi farebbe piacere se venisteminigonna senza mutande fotostorie erotiche transracconti erotici maturaeriticiraccontiporca nonnaincesto tra madre e figlioracconto erotico veropompino sorellinaerpticiraccontiracconti porno donnescopate doppie