Sono diventato la cagna del mio cane 2 | Racconto zoofilia di Sottomesso

La sera mi risale la febbre, ho paura che sia stato lo sperma di Buck, vado su internet a cercare se lo sperma del cane può far male. Trovo solo una risposta su yahoo di una che dice con che pietanze sta meglio lo sperma umano e quello animale, ma niente altro. Tolgo i filtri dal motore do ricerca e riavvio la ricerca. Mi appaiono decine di siti porno dedicate agli animali, voglioso ne apro uno. Accoppiamenti con cani, cavalli, addirittura con un maiale!!!. Apro quello con il cavallo, una donna sta in ginocchio sotto il cavallo leccando e segando, cerca di prenderlo in bocca ma è troppo grosso, cambia la scena lei a pecora che si infila il cazzo del cavallo nella figa e inizia a pomparselo, mi viene duro. Cambia nuovamente la scena, la donna che si fa inondare dalla sborra del cavallo, la lecca, lo succhia da quel cazzo gigante. Sto per venirmi nelle mutande senza toccarmi, mi pulsano le tempie e sono in affanno, non so se per la febbre o per leccitazione. Mi spoglio e cerco Buck, è sul divano in sala, appena entro si alza, lo accarezzo sulla testa, lo faccio sdraiare e lo gratto sulla pancia, allarga le zampe. Gli massaggio il cazzo, scodinzola ha capito, lo sguaino e lo succhio avidamente. Quando è bello eccitato mi metto a pecora appoggiato alla seduta del divano. Buck scende e mi annusa, mi lecca, poi mi salta in groppa, mi graffia la schiena, inizia a spingere come un forsennato, sento un dolore lancinante, mi sta piantando il suo cazzo nelle palle e nel perineo, allora lo afferro e me lo dirigo nel punto giusto. Lo abbocco a fatica è gia molto bagnato e lui si muove convulsamente. Una volta centrato il mio culo lo lascio e sento una fitta atroce, urlo e cerco di spostarmi per farlo uscire, ma lui non si stacca e continua a sfondarmi, mordo il divano. Raggiungo con la mano il suo cazzo, è piantato tutto dentro di me, lo sento bagnatissimo, mi porto la mano al viso e piena di sangue e merda. Spingo via Buck che guaisce forte e mi ringhia addosso, mi rilasso e cerco di non pensare al mio povero culo in fiamme. Mi sento pieno ad ogni affondo sento la mia cappella che pulsa ed ho uno stimolo come di fare la cacca, mi sento il culo e le cosce bagnate. Buck accelera convulsamente, sto ansimando dal dolore e dal piacere mi sento inondare lintestino, è caldissimo. Buck si ferma, ansima sento il suo alito sul collo, cerca di staccarsi da me e guaisce, io mi sento forzare da dentro siamo incastrati. Buck si dimena per liberarsi mi graffia la schiena e guaisce dal dolore. Io urlo dal dolore e dal panico, non posso farmi trovare così, poi inizio a spingere con la pancia come per fare la cacca, sento un plop e una fitta. Si è staccato dal culo mi cola sperma, merda e sangue lungo le gambe e per terra. Buck si allontana e si lecca, ha il cazzo gonfissimo alla base sembra una palla da tennis, come ha fatto ad uscire?. Vado in bagno, ogni passo è una fitta al ventre, prendo uno specchietto e mi ispeziono, mi sento mancare, ho il culo completamente aperto, provo a contrarlo ma rimane dilatato, potrei infilarci tranquillamente il cetriolo che ho usato il pomeriggio senza alcuno sforzo. Gocciolo sangue sperma e merda. Mi faccio una doccia e un clistere con soluzione fisiologica e malaleuca, brucia da morire.

Uno Professoressa Scopata | Racconto etero di Angel 6

Buongiorno a tutti, mi chiamo Antonio, ho 19 anni e vi racconterò come ho fatto sesso con la mia insegnante di matematica. Tutto iniziò per caso, era lultimo anno di studi; mi stavo preparando per lesame finale. Nella scuola quel giorno cerano pochi studenti, io entrai nella mia classe, non cera nessuno dei miei compagni, erano in sala Computer sicuramente a preparare la tesina, io tranquillamente prima di andare presi degli appunti, ma mentre stavo facendo delle correzioni entro in classe la mia professoressa di matematica. Lei era una puledra bellissima, con delle tette enormi e delle gambe bellissime. Era vestita molto sexy con una camicetta attillata e trasparente che faceva intravedere le sue forme e una minigonna molto corta. Io la guardavo, lei gentilmente mi disse: Antonio cosa fai? Io risposi: Sto facendo delle correzioni Prof. sulla tesina, poi andrò in sala computer per trascriverla.., lei si chiuse la porta e si avvicinò a me, io la guardavo, mi venne vicino, poi con la mano mi tocco tra le gambe, io la guardavo senza capire quello che veramente stava per accedere; lei mi disse:vieni con me, oggi è il tuo giorno fortunato 🍀!!!! Mi prese la mano e mi porto in bagno. Entrati lei chiuse la porta a chiave, io mi avvicinai a lei, baciai le sue labbra, lei mi abbracciò, io la feci appoggiare al muro, poi le dissi: Sei Bellissima professoressa Concetta!! Lei anche tu io con le mani le alzai la minigonna, le abbassai le sue mutandine e con le mani le accarezzavo le gambe, erano lisce e calde, lei chiudeva gli occhi e sospirava; con le dita toccai il suo paradiso, poi avvicinai le mie labbra e iniziai a leccare quel splendido fiore, lei ormai godeva: siiii…ssii..sei bravo poi venne e io mi deliziai del suo piacere. Poi la baciai nuovamente in bocca era splendido, aprì le sue cosce , la presi in braccio lei mise le sue braccia intorno al mio collo, io con le mani allargai le sue cosce appoggiai il mio pene al suo paradiso e spinsi dentro. La desideravo sempre di più, lei con i suoi muscoli vaginali massaggiava il mio pene, era stupendo sentirla godere, io le dissi: ti Amo Concetta… Lei anche io ti amo!!. Io inizia a prendere il ritmo della scopata, lei ormai lo voleva ancora di più, chi sa da quanto tempo non veniva più scopata dal marito. Io l avevo capito dalla passione e dallardore che ci metteva, mentre entravo nel suo paradiso dicevo in me :avere una donna così passionale e vogliosa, na il marito non se la scopa come dovrebbe, se fosse stata mia moglie lavrei fatta godere sempre lei mi disse:cosa pensi? io sai dolce Concetta , pensavo che tuo marito non ti fa godere abbastanza vero? E lei:si, vero! Lui e da mesi che non mi scopa, forse sono poco bella, non gli piaccio più io dissi: Sai, se fossi al suo posto, io ti avrei fatta godere ogni giorno. Lei mi strinse ancora di più.. Io la penetravo sempre di più. Ti Amo..Concetta!! Sei mia.. Lei veniva ormai ad ogni penetrazione, la sua figona stringeva il mio pene, io stavo per venirle dentro. Poi le dissi: Ti amo!!! E sborai nel suo paradiso .. Poi ci rivestimmo e uscimmo dal bagno senza farci vedere….

La sua ruvida lingua. Un uomo adulto e una delicata giovane ragazza | Racconto dominazione di Artemis

Mi chiamo Lucia, ho 19 anni. Ho sempre avuto un interesse spassionato per il sesso, ma anche un senso del pudore tremendamente opprimente. Anche il mio aspetto non lascia trasparire le mie voglie, sembro un ragazzina innocente, non sono molto alta, circa 1.60. Ho gli occhi grandi e azzurri e i capelli biondi. Un bacino prosperoso e ampio e delle cosce carnose, ma un ventre piatto, il seno non è molto grande. Arrossisco per ogni cosa, abbasso lo sguardo prima di parlare, mi stropiccio la gonna e le labbra quando sono interpellata.

Moglie dominante | Racconto dominazione di 12345

Ho conosciuto quella che poi è diventata mia moglie, in un sexy shop a Milano. Stavo scegliendo un DVD da vedere a casa con gli amici mentre lei acquistava uno strap on. Mi chiese qualche consiglio e la discussione ci prese a tal punto che dopo un’ora ero nella sua mansarda che mi sodomizzava con estremo gusto da parte di entrambi.

Vasco e S.Siro | Racconto etero di ceasar

Ebbene si, sono un fan di Vasco da sempre, da quando ragazzino ho imparato a cantare Bollicine a seguire. Ho visto una decina abbondante suoi concerti e sono sempre stati unemozione. Da piccolo, con gli amici, sempre a prato o in mezzo al casino. Crescendo invece ho sempre scelto le comodità delle gradinate di S. Siro, posizione strategica per una visione dellevento al massimo. Nel 2012 invece, in controtendenza, a 38 anni, ho deciso che mi sarebbe piaciuto ritornare a calpestare quel prato che mille volte ho visto in altre situazioni con giocatori di maglia rossonera impegnati nella più nobile delle competizioni: La Champions League. Ma torniamo al concerto di Vasco.

Giovanna la ninfomane, finalmente si fa montare da un gruppo Doberman, sarà uno spettacolo stupendo per un pubblico sempre più esigente | Racconto zoofilia di Mauro il migliore

Questo racconto come gli altri che ho pubblicato e che pubblicherò, sono frutto della mia totale fantasia … avranno sempre come protagonisti una bella coppia quarantenne formata da una splendida figa sempre rasata e sempre ben aperta a ogni tipo di penetrazione, con due tettone meravigliose con grandi capezzoli scuri, un culo non piccolissimo compensato da un buco slabbrato, amante dei tatuaggi con scritte che non lasciano nessun dubbio alla porcaggine di questa troia, dei piercings sia sulle lunghe labbra della figa che sui grandi capezzoli , di nome Giovanna e suo marito Mario praticamente impotente da anni dopo un’operazione sbagliata, che si diverte a stimolare la troia che è intrinseca nella sua amata mogliettina, cedendola a tutti quelli che vogliono usare e sfondare i suoi buchi.

Inculato da mia moglie | Racconto dominazione di sbortacalda

Ciao mi presento sono Carlo ho 56anni sposato con Elena 50anni 4 figli e siamo titolari du uns azienda du cosmetici.ormai sono 32 Anni che siamo sposati,e del sesso non ci siamo privati di niente o quasi.Mia moglie nonostante leta fa ancora rizzare tanti uomini,con due tette sode e un culo spettacolare adora fare i bocchini,e molte Volte quando in vacanze facciamo sesso a tre riesce a prendere due cazzi in bocca,facendoci sborrare spesso insieme,ma mai mi sarei immaginato quello Che vi raccontero,nel mese di giugno eravamo in vacanza a capri,e mentre facevamo un giro in barca ,notammo Che una coppia nascosta tra gli scogli stava facendo sesso anale,una visione davvero eccitante,questa Cosa mando in estasi Mia moglie,nonostante nei nostri rapporti…il culo era attore principale..specialmente a tre.ritornammo in albergo e dopo pranzato ci siamo fatto uns chiavata..da sballo..durante la quäle Mia moglie mi domanda: Caro ma che provi quando mi inculi? Io rispondo: E una sensazione Che non so definire ma e bellissimo cavalcare un culo,tutti fini li Verso Sera io stavo ancora a letto Lei dice amore faccio un salto giupoi torno e ci prepariamo per la cena.Torno dopo quasi due ore ci vestimmo e scendemmo ,terminata la cena stavamo facendo due passi per il centro quando Lei mi dice:amore ma faresti qualsiasi Cosa per farmi contenta? Certo risposi.ma a proposito di Che? Niente disse Lei ho un desiderio e stasera vorrei esaudirlo.Tornati in albergo Verso la mezzanotte Mia moglie dice inizia a spogliarti e mettiti a letto io intanto vado in bagno a prepararmi,dopo 5 minuto rimasi sbigottito nel vederla non tanto per il suo intimo,ma percheindossava un cazzo a cintura(strap on)amore sono andata a comprarlo oggi quando sono uscita..il Mio desiderio e incularti.Ormai non potevo tirarmi indietro ho solo chiesto di lubrificare bene il culo prima di infilarmelo cosiestato dopo aver limonato per in pocon la lingua nel buco si e accostata e piano piano mi ha ficcato il cazzo nel culo mentre con la mano mi segava.non soquanto e durato ma mi ha fatto sborrare a lava,ma la Cosa piueccitante e stata Che mentre mi inculava anche Lei ha raggiunto un orgasmo Che non finiva mai,alla fine ha detto :amore hai ragione ha inculare. E a farsi inculare e bellissimo…grazie

Immagini | Racconto masturbazione di Ambra

Sono stesa al sole. Non lo faccio molto spesso neanche in estate, ma oggi ho bisogno di calore. Consapevole che non sarà neanche lontanamente simile a quello della tua pelle sulla mia. Sono giorni in cui le immagini di noi si alternano nella mia mente. Le sento con ogni fibra del mio corpo. Sento ogni […]

erotici racuna bella inculatamani nella figaputtane e cornutiracconti xhamstersborra calda gayerotico raccontiprima volta con un transsuocere hottortura dei capezzolipunizioni corporali raccontiscopami la figaballi eroticitroia incintamilf3godo con il culostorie dominazionegeniv racconti eroticicappellonacoperta di sborramogli scopate da guardonibuon pomeriggio comicoscopata in autobacio sul cazzocazzi calciatoriragazza bocchinararacconti la prima voltaprimo pompino gaysesso tra gemelliprenderlo nel culo fa maleinculato dalla moglieracconti erotici cornutostorie di sesso videoracconti erotici suocereeroticiraccontifantastico pompinoscat pratica sessualetette gocciolantistorie di sesso con caniraccontierotscopate da animalifrasi sul fascino del proibitozia ti voglio scopareanakin e padme bacioi piedi di mia sorellamassaggio a mia mogliefungia di minchiastorie ertichesquillo di lussosverginata nel culoscopata intensami eri mancatomandingo film pornoracconti porno moglieracconti erotici sadoscopate dal dottoresesso donna e cavalloscopare sotto la docciamamma mi da il culostorie di pompinila gabbia raccontisega al fratellovoglio che mi scopicazzo albanesestorie di sesso 69scopata con mia sorellaracconti xxx zoofiliastorie di incestostorie erotiche lesbopompini con dialogotrans con amicaracconti porno violenzadonne cuckoldmia moglie e una zoccolaprima volta con due uominiincesto suoceraporconepompini cuginaporcate da dire a luimoglie eccitataracconti erotici milùmonaca inculatacazzo gigantescoputtana da stradatutto troieracconti erotici tra fratello e sorellascopate tra parentila sposa infedeleracconti nonna nipotei generi dei racconti eroticitopless beachtroia segretariatrans incula maritoracconti erotici lesbovoglio il culo