Il vibratore in ufficio | Racconto masturbazione di erotica01.it

Io ho un segreto molto sexy, direi porno e oggi voglio raccontarvelo. Lavoro in un ufficio dallatmosfera molto formale, sono giornalista e proprio sul posto di lavoro ho scoperto quanto sia super lautoerotismo. Navigando online avevo comperato un sex toys, prima dei miei 30 anni non ne avevo mai provato nessuno e ho iniziato a darci dentro. È andata così: mi è stato recapitato in ufficio e per alcune ore lho tenuto segretamente nella borsetta, come se avessi un pacco bomba nascosto cercavo di fugare qualsiasi sguardo indiscreto, anche se nessuno sbirciava in realtà nella mia borsetta. Durante una pausa, non vedevo lora di guardarlo in tutta la sua sensualità, lho portato in bagno e ho scartato il pacchetto. Era sexy anche la confezione, un packaging degno di nota e lussurioso fatto di raso e astuccio iper femminile. Ok, le pile erano già inserite e il mio vibratore non stava nella pelle e la mia vagina non stava più negli slip, così lho acceso. Nessun rumore perché ho preferito un sex toys iper silenzioso e ciò mi ha notevolmente incentivata alla prova. Con eccitazione lho avvicinato al mio inguine affamato, lho passato dapprima sulle mutandine e poi verso lano: la vibrazione era regolabile e le ho private tutte prima di trovare quella che in quel momento mi piaceva di più. Che dire, non ho resistito e sono andata avanti finché non ho raggiunto lorgasmo. Ho scostato lo slip ed essendo già molto bagnata è stato un attimo penetrarmi con quel voluttuoso dildo in jelly rosa e intanto che arrivavo fino in fondo la protuberanza estraibile mi stimolava anche lano. Ho trattenuto le urla ma per il resto è stato davvero esplosivo, adesso lo porto sempre con me e tutti i giorni in pausa pranzo o durante la giornata mi reco alla toilette dellufficio e aziono il mio sexy amico. Laltro giorno invece ho coinvolto anche la mia collega, ci siamo scopate in bagno, ci siamo leccate la figa a vicenda e intanto a turno ci penetrava il dildo vibrante. Mi fa impazzire soprattutto quando la vibrazione tocca il clitoride e poi sento la voglia di provare quella sensazione dappertutto fuori e dentro larea genitale e anale. Ogni vibrazione è un sussulto di piacere che dovrete assolutamente provare almeno una volta nella vita, io non posso più farne a meno e se cercate sul web potreste anche trovare dei miei video sexy amatoriali fatti proprio in ufficio.

Il vibratore in ufficio | Racconto masturbazione di erotica01.it

Io ho un segreto molto sexy, direi porno e oggi voglio raccontarvelo. Lavoro in un ufficio dallatmosfera molto formale, sono giornalista e proprio sul posto di lavoro ho scoperto quanto sia super lautoerotismo. Navigando online avevo comperato un sex toys, prima dei miei 30 anni non ne avevo mai provato nessuno e ho iniziato a darci dentro. È andata così: mi è stato recapitato in ufficio e per alcune ore lho tenuto segretamente nella borsetta, come se avessi un pacco bomba nascosto cercavo di fugare qualsiasi sguardo indiscreto, anche se nessuno sbirciava in realtà nella mia borsetta. Durante una pausa, non vedevo lora di guardarlo in tutta la sua sensualità, lho portato in bagno e ho scartato il pacchetto. Era sexy anche la confezione, un packaging degno di nota e lussurioso fatto di raso e astuccio iper femminile. Ok, le pile erano già inserite e il mio vibratore non stava nella pelle e la mia vagina non stava più negli slip, così lho acceso. Nessun rumore perché ho preferito un sex toys iper silenzioso e ciò mi ha notevolmente incentivata alla prova. Con eccitazione lho avvicinato al mio inguine affamato, lho passato dapprima sulle mutandine e poi verso lano: la vibrazione era regolabile e le ho private tutte prima di trovare quella che in quel momento mi piaceva di più. Che dire, non ho resistito e sono andata avanti finché non ho raggiunto lorgasmo. Ho scostato lo slip ed essendo già molto bagnata è stato un attimo penetrarmi con quel voluttuoso dildo in jelly rosa e intanto che arrivavo fino in fondo la protuberanza estraibile mi stimolava anche lano. Ho trattenuto le urla ma per il resto è stato davvero esplosivo, adesso lo porto sempre con me e tutti i giorni in pausa pranzo o durante la giornata mi reco alla toilette dellufficio e aziono il mio sexy amico. Laltro giorno invece ho coinvolto anche la mia collega, ci siamo scopate in bagno, ci siamo leccate la figa a vicenda e intanto a turno ci penetrava il dildo vibrante. Mi fa impazzire soprattutto quando la vibrazione tocca il clitoride e poi sento la voglia di provare quella sensazione dappertutto fuori e dentro larea genitale e anale. Ogni vibrazione è un sussulto di piacere che dovrete assolutamente provare almeno una volta nella vita, io non posso più farne a meno e se cercate sul web potreste anche trovare dei miei video sexy amatoriali fatti proprio in ufficio.

Sesso tra amiche | Racconto pulp di Telefono Erotico

Siamo tre amiche molto sexy e affiatate che si sono trovate lestate scorsa a passare la prima vera vacanza insieme. Siamo andate al mare, in campeggio e lì abbiamo conosciuto il mondo: uomini, etero, bisex, donne, di tutto di più. Siamo giovani e ogni tanto ci piace bere qualche bicchiere di troppo, come quella famosa serata di fine agosto, quando tornando dalla discoteca insieme ad altre 2 ragazze conosciute lì e che alloggiavano accanto al nostro bungalow. Tutte finimmo nel loro alloggio per finire in allegria la serata e tra musica, balli e twerk iniziammo a stare sempre più vicine: una sculettata qui, una carezza sui fianchi di là si trasformarono senza accorgersi in una sculacciata, poi in una palpata sul culo. Tutte avevamo delle minigonne mozzafiato e vedere cosa cera sotto era un attimo, ricordo che io mi buttai sul divano tra i fumi dellalcool e unaltra ragazza conosciuta quella sera mi si mise accanto. Di punto in bianco allungò la mano e me la mise sulle cosce, poi si fece strada tra le mie gambe ed esercitò pressione sulla mia figa eccitata: baciarsi e saltarsi addosso fu un attimo e così fecero anche le altre, chi in coppia chi a 3. Quando sbirciavo al di là del volto della mia partner vedevo le mie amiche intente a limonarsi, a leccarsi i seni a vicenda, a infilarsi dita in vagina, a leccarsi la figa con grande passione. Io intanto stavo slinguazzando la mia tipa del momento e, anche se non mi era mai capitata unavventura lesbo, mi sembrava di farlo da sempre. Lavevo su di me a cavalcioni e le leccavo ora i capezzoli, ora lombelico e non vedevo lora di cavalcarla, di scoparla, ero una furia. La misi a 90, le strappai il perizoma, le infilai la lingua nel culo e le dita in vagina: impazziva di godimento e mi diceva delle gran porcherie che mi facevano bagnare ancora di più. Poi lei rovistò in valigia e tirò fuori uno strapon, ne avevo solo sentito parlare, ma lo volli indossare subito, mi sentii una forza e la penetrai come fossi un uomo. Le davo colpi uno dietro laltro e lei urlava, godeva, si contorceva, poi venne il mio turno e mi scopò da dietro come nessuno prima dora e mentre cercavo di venire si unirono anche le altre, avevo chi mi sfondava il culo, chi mi leccava la figa e chi le tette. Unaltra amica mi infilava la lingua in bocca e io vi assicuro che quella è stata la scopata migliore della mia vita.

Unavventura erotica | Racconto etero di Stefano60

Sono un biologo, e lavoro presso un importante laboratorio pubblico universitario. Ho 45 anni, sono soddisfatto del mio lavoro e della mia vita privata. Con mia moglie abbiamo un rapporto tranquillo, dopo 19 anni di matrimonio il sesso non occupa il primo posto fra le nostre priorità: lei ora ci tiene di più a fare […]

La cugina di mia moglie | Racconto pissing di ocima

Conobbi mia moglie un’estate di qualche anno fa. Abitavamo in due villette vicine, prese in affitto per i mesi estivi, in una frazione marina vicino la città. Feci conoscenza anche di alcuni suoi parenti, che abitavano anch’essi in villette del circondario. Una sua cugina in particolare, più piccola di lei di qualche anno, mi destò […]

Mamma mi fai un pompino? – 6 – Le prime sborrate nella sua fica | Racconto incesti di Anna madre incestuosa

Oggi ho deciso di riprendere il filo del racconto ripartendo da quello che era successo il mattino del mio risveglio dopo quel primo,traumatico pompino che avevo fatto a mio figlio e poi…tutto quello che era accaduto nei giorni successivi e che aveva dato inizio al definitivo cambiamento del corso della mia vita affettiva,erotica e della mia visione morale e del mondo.

mi scopo una milftesta tra le tettesculacciate bdsmcreampie oralestorie di sesso gaypompini di mia mogliercconti pornoracconti sexiscopare mia nonnainculate sadomasovideo storie erotichepissing onsotto la gonna senza slipculo di ziafiglio segaiolosoft eroticola mia vicina nudascopare signoraracconti porno gayla segretaria troiaracconti amatoriali per adulticazzi di nataleerotoci raccontipiscio in bocca a mia moglieescortasvisorstorie porno verestorie eroticenonno scopa nonnapompino nei bagni della scuolazoofilia cavallivisita medica imbarazzanteil culo della mia amicascopando mia ziastorie hot gratisxxx racconti eroticigay in calorepassione artigliatavorrei chiederle se fosse possibile fissare un appuntamentomano dentro la figaculo amicacazzo in albanesemasturbazione nei filmpompino da ziastorie di sessisesso con mio cognatoamo il cazzobar del cazzovienimi in golaaghi nella figaincula la suocerauna scopata tra amiciprima volta bisexsborrate interminabilisfondamento analescopata dal pretelo zio si scopa la nipotescopare la nuoraracconti di giovani mogliracconti ingoioracconti cinema luci rosseracxonti eroticiscopata con la collegamia sorella tettonasesso con 3 uominisesso orgeracconti di scambi di coppiacuginetta mia ti voglio benegay sborrato nel culoerotici rccontistorie erotiche gratisracconti erotici sesso anale7 minuti in paradiso giocoracconti gay incestopadre e figlio scopano la madresucchiare capezzolosborrata precocecugina tettona