Un pompino dalla matrigna | Racconto incesti di Abele

La mia matrigna ha 20 anni più di me. Da quando avevo 14 anni che la guardavo con una certa libidine. Poi di anni ne sono passati parecchi, perchè finalmente è de cuius il mio genitore e lei 70 enne ancora mi tirava non poco. Aveva quel non so che che ti far venire voglia di metterglielo in bocca. Confesso che una volta che mi sono fatto fare un pompino dalla donna delle pulizie, anche lei non di primo pelo, le avevo fatto indossare un abitino della mia matrigna e sono venuto nella bocca di quella donna, decisamente maialona, perchè se lo fece entrare fino in gola, schizzando ripetutamente; perchè immaginai ad occhi chiusi che a farmi il pompino fosse la mia matrigna. Quellabitino lho conservato per anni ed è stato indossato da tante altre vere troie. Donne non belle, ma disponibilissime a prenderlo in bocca e a ricevere la sborrata. Che veniva copiosa e in meno che non si dica, proprio perchè ero concentrato sempre al pensiero che la bocca a spompinarmi fosse quella della mia matrigna. Nel mio immaginario la matrigna lho riempita in bocca centinaia di volte. Rimanendo alla fine un pochino deluso, quando aprivo gli occhi e luccello usciva fuori non dalla bocca della mia matrigna, ma da porcone che non erano affatto adatte per scopare, in quanto volgari e sfondate sicuramente in culo e davanti.

Fotto la milf del bar | Racconto etero di Porcone6969

Scorsa estate. Avevo 18 anni. Ero al mare con mia madre quando mi prende un po di fame così decido di andare a prendere qualcosa al bar. Arrivato lì cera la commessa/proprietaria che mi fece arrapare allinverosimile: donna sulla trentina, bassina, bionda, tette belle grosse, culo abbastanza sodo e un atteggiamento da vera troia anche risaltato dalla mini maglia che aveva e dagli shorts che le mettevano in risalto il culetto e il piercing allombelico. Fatto sta che con una evidente erezione sotto gli slip mi sedetti in un tavolino a leggere il giornale sportivo. Dopo poco lei mi portò ciò che avevo ordinato e si sedette al tavolo con me. Dopo avere scambiato due parole (scoprì che aveva ben 37 anni con una figlia ma aveva divorziato col marito) mi propose una festa che cera la sera stessa lì al bagno ed era una festa over 18. Ci salutammo con un bacio sulla guancia e questo gesto fece aumentare ancora di più la mia erezione. Arrivato a casa ovviamente mi segai e sborrai copiosamente pensando a lei. La sera mi presentai al bagno vestito in maniera semplice. Camicia bianca, jeans e scarpe nere. Lei mi accoglse e mi offrì subìto da bere: con quel gesto capii subito che quella non sarebbe stata una serata come le altre. Ci accomodammo ad un tavolo con due mojito e iniziammo a parlare del più e del meno quando arrivano 4 suoi amici (2 uomini e 2 donne) che proposero di andare a ballare sulla pista. La mia lei (che si chiama Romina) si strusciava vistosamente su di me così decisi di prendere liniziativa: iniziai a toccarle la figa e da sotto il vestitino infilai un dito e la sentii tutta bagnata. Lei si girò e mi infilò la lingua in bocca mentre io procedetti a masturbarla con forza. Intanto gli altri amici stavano filmando la scena…con grande approvazione mia e un po meno da parte di Romina. Aveva un vestitino nero aderente con la schiena scoperta e tacchi neri, con limmancabile perozomino di pizzo. Io arrapato come non mai la giro la presi in braccio e attraversando tutta la pista mentre continuavamo a limonare la portai su un lettino a riva… E lì mi scatenai. Tirai fuori il mio cazzo già turgido e glielo porsi in prossimità delle labbra, lei me lo succhiò divinamente per una ventina di minuti, poi iniziai io a masturbarla e a leccare entrambi i suoi orifizi, dopo ovviamente averla denudata e lasciata solo in tacchi. Quando fu ben lubrificata infilai il cazzo dentro di lei e la scopai mentre avevo un dito sempre infilato nel suo culo. Poi passai a scopare il culetto bello sodo finché lei non ebbe un orgasmo. Infine mi fece un pompino e sborrai un sacco sia in faccia che sulle sue tette. Dopo esserci rivestiti tornammo dai nostri amici (Romina ancora sporca di sborra) e ci fecero vedere le foto che si avevano fatto in pista. Io la baciai e tornai a casa dopo quella serata stupenda…

Lamico di mio marito mi carica in auto sotto casa | Racconto tradimenti di Elena di Castelbuono

Queste Corna che vi racconto sono fresche fresche, inizio di anno nuovo, dopo il godimento al veglione, ero uscita per i saldi e rientrando sotto casa mi sento chiamare e da una macchina sbuca lamico di mio marito che mi aveva scopata al veglione. avevo sempre la minigonna e le calze e avevo fatto un pò di porcate con un commesso che conosco di un negozio di scarpe, mi ero misurata vari stivali e lui per aiutarmi si era avvicinato e mi aveva toccato le gambe e guardata bene dato che ero senza slip. Poi è arrivata gente e io sono dovuta andar via ma la voglia mi era rimasta eccome. Comunque mi avvicino alla macchina, una bella station vation devo dire e vedo che non è solo ma con un altro tipo e allora gli dico che sono arrivata , ma lui mi prende con decisione e mi dice che se salgo con lui mi farà godere moltissimo. Resto interdetta ed eccitata dalla decisione e gli dico ma ci sta il tuo amico che penserà di me ? . Lui non mi lascia la mano e apre la porta e io salgo e gli dico va bene ma tra mezzora devo essere di nuovo qui . Lui sorride e dice al suo amico hai visto che ti dicevo è una porcona , tranquilla ti riempiamo e ti riportiamo dal cornuto, dicendo cosi mi mette la mano tra le cosce e vede che sono senza mutande. Una situazione incredibilmente eccitante , sotto al mio palazzo con questo che mi ha messo la mano tra le gambe, per fortuna non passava gente e poi siamo andati in un vialetto poco distante isolato. ci fermiamo e lui abbassa il ribaltabile… mi mette il pollice in culo e non riesco a fare resistenza. Senza levarsi i pantaloni , si slaccia solo la cerniera e me lo mette dentro, mentre mi ha alzato la maglia e il reggiseno e sento la mano del suo amico che mi titilla i capezzoli, e giro la testa e il suo amico lo ha cacciato fuori e me lo mette in bocca. inizio ad avere il primo orgasmo e mi dicono che vogliono pure il culo, ma gli dico di no e cerco di togliere il suo pollice ma niente da fare lui dice che lo leverà solo per incularmi e mentre lo dice sento il suo amico che mi sborra in bocca… non riesco a staccarlo e ingoio la sua sborra. Lui mi gira e me lo mette dietro stavolta non posso e non voglio staccarlo sto godendo moltissimo e il suo amico mi prende i capezzoli in bocca e me li succhia con morsetti e sento il porcone venirmi dentro in culo . Sentiamo delle risate e sono dei ragazzi che stavano guardando tutto e uno di loro aveva sborrato sui vetri della macchina mentre unaltro lo vediamo che ha ripreso con il cellulare ma scappano via e allora cerco di rivestirmi. La minigonna tutta sporca di sperma e idem le calze pure rotte e intanto il celluare che squilla ed era mio marito. Mi riportano sotto casa ed è passata giusta mezzora, sono stati di parola. Alla fine non conosco manco il nome di quello che mi ha sborrato in bocca, va beh però ho goduto davvero tanto.

moglie violentataracconti erotici adultisi scopa mia mogliele più belle scopatescat gay pornchiavati mia mogliemilf raccontisesso con mia cuginainculo mia cognataracconti erotici di donnetrio moglieclistere nonnastorie di sissy maidi racconti di mstorie porno amatorialeporno incesto fratello e sorellamonta mia mogliefottere la cognatasesso con mia nonnaracconti erotici massaggisega in classetroie moglilotta eroticala zia caldaracconti erotici giocopornoracconti gratisracconti di sessmogli padroneorgia mammami masturbamogli in trioho tradito mio marito e sono incintadonne col culo sfondatoorsi italiani raccontistoriedi sessomoglie puttana maritocornutoannunci racconti 69esibizioniste maremi guarda imbambolatodialoghi eroticimasturbarsi nella docciaincesto sorellaincesti suocerale prime scopategay zoofiliaadulti pornosessobisexcornuto bisexracconti erotici gay maturisposa troiaerotici racconti milucrociera sessoracconti erotici vericulo pienoracconti erotici sottomissionegara di orgasmisesso estremo con animalimoglia troiaracconti erotici vocalimi scopo mia madreracconti erotici on lineracconti erotici bendatastorie crossdressermasturbamitutti nel culostorie di sesso con transsoffocone gayesibizioniste a 69esibizioniste su palcogli ho rotto il culocazzi arabi gayracconti sesso con la ziaracconti moglie zoccolaesibizioniste al cinemaporno incesto cuginafratelli incestuosischiavo di coppiaracconti hard 69mano nella ficaincontro con trans