La baby sitter troia | Racconto orge di Gladius

Lultima lettrice che mi ha scritto invitandomi a trasformare le sue avventure  in un racconto si chiama Paola, ha 37 anni, un fisico ancora bellissimo tette come  il marmo, occhi azzurri, una attitudine straordinaria al sesso e nessun tabù.Mi ha allegato foto e video amatoriali relative alla sua vita sessuale molto intensa, tutte scattate e girate dal marito che è suo complice nella ricerca del sesso spinto in ogni sua forma. Svolge normalmente la professione di baby sitter o cameriera, ma le sue attennzioni sono di solito rivolte più ai mariti delle signore che la contattano.Tutto è iniziato un pomeriggio nel quale ha dovuto prendersi cura di un bimbo di pochi mesi che la madre ha dovuto lasciare  in casa per un impegno improvviso e imprevisto.Paola si è presentata a casa della signora e dopo avere cambiato il bambino lo ha messo nella culla a dormire e si è messa a leggere un libro.Allimprovviso si è aperta la porta di casa ed  è entrato il marito che rientrava in anticipo da  un viaggio di lavoro ed è rimasto sorpreso di trovare  unestranea  in casa, ma quando ha capito il motivo di quella presenza  è rimasto molto soddisfatto, anche  perchè Paola, come di solito nella stagione estiva indossava una mini molto corta e  un top senza spalline che metteva  in evidenza le sue belle tette sorrette da un reggiseno push up.Il marito non smeteva di sbirciarle le gambe e il seno mentre era seduta di fronte a lui e allora la donna ha deciso che la prestanza fisica delluomo sarebbe stata un bel diversivo per far passare la giornata.Si è alzata e volgendo le spalle alluomo si è chinata fingendo di raccogliere  un fazzoletto da terra, la mini si è sollevata e ha messo in mostra il suo culo coperto solo dal filo interdentale del micro perizoma.Paola ha continuato a rimanere inchinata, ma volgendo il capo alluomo gli ha sorriso e si è passata la lingua sulle labbra  in modo lascivo.Come colpito da un fulmine luomo si è alzato, si è accostato alla donna, le ha appoggiato il suo pacco già duro sul culo e le ha afferrato le tette con le mani.“Ti piace fare la troia vedo, ti accontento subito”Le ha infilato le mani sotto il top, ha spostato le coppe del reggiseno e iniziato a stringere le tette, pizzicare  i capezzoli mentre con il basso ventre si strofinava sul culo della baby sitter  che non aspettava altro e cominciava a oscillare avanti e indietro con il bacino.In un attimo luomo le ha sfilato il top , il reggiseno e la mini, quindi lha condotta  in camera , buttandola sul letto e intimandole di levarsi anche  il perizoma mentre si levava i propri indumenti.Come una furia si è gettato sulla donna, le ha messo la lingua  in bocca e con le mani ha iniziato a palpeggiarla in tutto il corpo.Paola ha risposta al bacio con foga, poi lo ha fatto alzare, si è inchinata e gli ha preso il cazzo in bocca.Con grande maestria ha fato scorrela lingua su tutta lasta, arrivata alle palle, le ha leccate, succhiate una a una, poi è risalita e si è presa la cappella  in bocca, aspirando e sputando fuori luccello, leccandolo e passando la lingua sul frenulo.Il marito  si è staccato, si è posto nella posizione del 69 ed ha iniziato a leccarle la figa mentre lei continuava nel suo favoloso pompino.Si  è poi sdraiato e ha fatto salire Paola a cavalcioni su di lei, la donna si è impalata e ha iniziato a salore e scendere sul cazzo, gemendo mentre luomo le pastrugnava con forza le tette.“Adesso girati che ti voglio inculare”,con uno scatto luomo si è alzato,lha messa a pecorina ed ha iposto la cappella contro il buchetto, poi prima di entrare ha sputato sul cazzo, ha messo due dita nel culo alla donna e infine lha penetrata.Paola ha gradito lintrusione perchè linculata  è la sua pratica sessuale preferita ed ha assecondato le spinte delluomo sino a quando lo ha sentito gemere e urlare” ti rompo il culo, troia sfondata”e un aldo getto di sborra le ha riempito gli intestini.Quellqa è stata la sua prima volta da baby sitter,molte altre ne sono seguite, non solo con quelluomo ma anche con molti altri mariti, cahe avvisati dalluomo la hanno presentata alle mogli e hanno fatto in modo di tornarea casa in anticipo per scopae e inculare la baby sytter troia. Una altra sua avventura che mi ha particolarmente colpito è stato quando il marito  le ha chiesto di sostituire una escort di sua conoscenza che avendo avuto un piccolo incidente e quel giorno non poteva ricevere ricevere  i clienti che si erano prenotati. Paola ha chiesto un  permesso al datore di lavoro, promettendo di farsi perdonare con una sessione speciale di sesso e si è recata a casa della escort. Si è fatta raccontare il tipo di prestazioni eseguite, assolutamente non diverse d quelle da lei sperimentate  in innumerevoli incontri con amici e colleghi ed ha iniziato il”” lavoro” I clienti sono rimasti un po sorpresi nel vederla, ma dopo aver sperimentato la sua abilità sono rimasti tutti molto soddisfatti. Nellarco di sei ore ha ricevuto ben 13 uomini, alcuni giovani, ma la maggior parte sposati e di una certa età ed ha dispensato con piacere  la sua bocca, la figa e il culo a tutti, usando sempre il preservativo, contrariamente a quello che fa normalmente con chi conosce.. Ha avuto anche modo di vivere una situazione nuova, perchè un cliente di una certa età, nonostante  il meraviglioso lavoro di lingua sul suo cazzo non riusciva ad avere una erezione decente. Ha confidato a Paola che gli sarebbe indurito solo se lei gli avesse pisciato sul cazzo. Senza pensarci un attimo la puttana ha portato luomo nella vasca, lo ha fatto stendere, ha messo la figa vicina al cazzo, accovacciandosi sopra e ha lasciato scorre la pioggia dorata sul membro delluomo che come per incanto si è improvvisamente inturgidito, anche se non con una consistenza eccezionale. Paola non ha perso tempo e senza repulsioni ha preso il cazzo in bocca, lo ha succhiato e quando si è accorta che era abbastanza duro si è impalata e lo ha cavalcato a lungo sino a farlo venire. Il vecchietto le ha promesso di raddoppiarle il compenso se avesse potuto pisciarle addosso e la cosa è avvenuta sulle tette,  e sul viso, poi come presa da raptus Paola ha aperto la bocca e ha ingoiato il liquido. Era la prima volta che lo faceva, ma la cosa le è piaciuta e a volte ripete con i suoi amanti la pratica della” pioggia dorata” , sia dando che ricevendo il liquido. Al termine della giornata ha consegnato tutto il ricavato alla escort, ritenendosi soddisfatta di aver potuto sfogare tutta la sua voglia di sesso. Lultimo episodio che  mi ha molto colpito è stata la sua notte di Capodanno, invitata con il marito a casa del Direttore si è trovata regina della festa, unica donna con sette  uomini, in una splendida villa sul mare. Dopo un grandioso cenone nel quale tutti si sono comportati da veri gentiluomini, ammirando Paola nel suo splendido abito lungo che le lasciava completamente scoperta la schiena e con due spacchi laterali che arrivavano sino quasi alla vita,lasciando intravvedere  un paio di autoreggenti, ma nessun perizoma, allapprossimarsi della mezzanotte il direttore le ha chiesto di spogliarsi e stendersi sul tavolo, che il brindisi sarebbe avvenuto non bevendo da i calici ma dal suo corpo e dalla sua figa. Paolo si è stesa nuda sul tavolo e appena i tappi delle bottiglie sono saltati si è trovata il corpo ricoperto di spumante e otto bocche che la leccavano, poi il marito le ha infilato la bottiglia nella figa riempiendola e iniziando a bere direttamente da lei, e così hanno fatto tutti gli altri uomini. E quindi iniziata una vera e propria orgia, tutti gli uomini hanno voluto mettere  il loro cazzi in bocca, e in figa Al momento di venire però hanno versato il loro sperma in un calice e quando tutti hanno finito di sborrare, hanno preso una cannuccia e hanno obbligato Paola a bere tutto lo sperma Ci sono stati alcuni minuti di riposo, con nuove libagioni e assaggi di tartine, poi  è iniziato linculamento. Uno per volta sono entrati nel suo culetto e lo hanno sfondato a lungo, qualcuno è riuscito a venire, altri si s
ono accontentati di entrare ed uscire, ma il gioco è durato per quasi unora e lorifizio della donna era terribilmente dilatato e tumefatto. Per concludere uno degli ospiti ha avuto la bella idea di prendere un grosso imbuto, infilarglielo nel culo e poi a turno tutti hanno pisciato nellimbuto,riempiendole  il culo di piscio. Al termine della festa Paola era talmente stremata che non è riuscita a tornare a casa ed  ha dovuto dormire con il marito nella villa del direttore, il quale al mattino appena sveglia ha voluto che facesse colazione nuda, seduta  in braccia a lui e con il cazzo infilato nel culo, un bel modo per iniziare lanno nuovo. Dopo aver letto il resoconto delle sue avventure più che di scrivere un racconto mi è venuto il desiderio di incontrarla e le ho chiesto se sarebbe stata disposta ad incontrarmi per  provare un nuovo gioco erotico particolare.. Poiché abitava a  solo un paio dore di macchina di distanza, ha accettato con entusiasmo, abbiamo fissato lappuntamento per una domenica pomeriggio ed  io ho iniziato a preparare levento. Ho chiamato un mio amico ginecologo pregandolo di mettere a disposizione il suo studio per quel giorno e  di essere presente ad un evento molto interessante. Ho quindi telefonato ad  un mio amico, un  genio nel  campo della meccanica e  un vero depravato che aveva costruito con un piccolo motore ruotante collegato ad, unasta di ferro che terminava  un grosso dildo ,una sexy machine. Il giorno dellincontro Paolo e il marito si sono presentati nello studio del ginecologo che li ha accolti con grande cordialità  indossando il camice professionale mentre  io e  il meccanico indossavamo comode tute da ginnastica, facili da togliere rapidamente. La donna era evidentemente sorpresa di trovarsi in uno stadio medico, ma dopo aver ricevuto rassicurazioni che sarebbe stata unesperienza priva di pericoli e molto appagante si è tranquillizzata e detta disposta a d assecondare tette le nostre richieste, la poveretta non aveva ancora visto la macchinetta diabolica. Il medico le  ha chiesto di spogliarsi nuda, poi la ha fatta sdraiare sul lettino ginecologico, le ha legato le caviglie ai supporti per tenerle le gambe ben divaricate,poi a sorpresa le ha legatole mani sopra il capo alla spalliera del lettino. Ad un cenno del capo ci siamo spogliati tutti e tre e abbiamo invitato il marito a fare altrettanto, quindi abbiamo iniziato a baciare la signore  in bocca, leccandole i capezzoli e la figa, strizzandole le tette  e infilandole le dita  in figa e culo, sino a quando il medico i è accorto che la signora era terribilmente eccitata. Ha preso allora un gel ammorbidente e ne ha infilato un po nella fìga e  un po nel culo, ha estratto da un cassetto sei palline anali che ha fatto entrare nel buco posteriore poi il meccanico ha fatto uscire da dietro il paravento la macchinetta. Paola ha sbarrato gli occhi alla vista del del dildo, pur essendo abituata ad ogni genere di cazzi ha avuto paura che le dimensioni fossero tali da romperle la figa. Il meccanico ha avvicinato la sexy machine al lettino  ed ha premuto linterruttore, il dildo si è posizionato sulla vagina ed è entrato lentamente ed è uscito, quindi ha iniziato un movimento continuo di penetrazione. Paola era spaventata ma il dildo che entrava ed usciva le procurava un piacere enorme, anche perchè il meccanico variava continuamente la velocità. Mentre la macchina continuava la sua opera il ginecologo ha messo il cazzo in bocca a Paola per farselo succhiare, io mi sono fatto prendere il cazzo in mano per farmi segare e il meccanico ha iniziato a sfilare e infilare le palline nel culo.Il marito fotografava e si menava  il cazzetto. senza riuscire a godere. Siamo andati avanti per  un bel po di tempo,alternandoci nel farci succhiare, segare e introdurre le palline, mentre Paola era scossa da continui orgasmi, finchè ad un certo punto ci ha pregati di smettere che non resisteva più al piacere e anche al dolore del grosso dildo. La macchina è stata spenta. Il ginecologo le ha slegato le mani e le caviglie, con una pezzuola bagnata dacqua ha dato sollievo alla figa che ha poi spalmato con una crema emolliente, quindi ha chiesto a Paola di girarsi per poterle dare sollievo al culetto. Quando la ragazza si è girata, prima il ginecologo  le ha sfilato le palline anali,ha cosparso il buchetto con una crema rinfrescante, poi allimprovviso le ha infilato il cazzo nel culo iniziando a incularla con forza. Ha continuato a incularla per diversi minuti, poi si è tolto e mentre  il meccanico lo sostituiva ha messo il cazzo nella bocca di Paola e la ha costretta ad ingoiare  tutto il suo sperma.. E stata poi la volta del meccanico che ha ripetuto la stessa cosa, inculata e pompino con ingoio, quindi l  è stato il mio turno, ma quando è stato di il momento di togliermi ho preferito  venirle nel culo. A questo punto Paola presa a compassione del marito che continuava a menarsi il piccolo uccello lo ha preso in bocca .lo ha succhiato a lungo e poi ha iniziato una violenta sega che finalmente ha fatto uscire un po di sborra da quel piccolo membro.Per concludere al meglio lincontro abbiamo portato Paola in bagno e dopo averla adagiata nella vasca le abbiamo tutti insieme pisciato addosso, sulla figa, le tette, il viso mentre lei apriva la bocca per bere gli schizzi che le piovevano addosso, ma per vendicarsi ha voluto che ci mettessimo tutti  a terra e si è accovacciata su ognuno di noi lasciando colare  un po della sua pipì su ogni cazzo, per poi terminare nella bocca del marito.E stata certamente unavventura straordinariamente eccitante, e al momento di partire per tornare a casa ci ha promesso di tornare, a patto che alla prossima occasione fossimo almeno otto uomini e che la macchina fosse attrezzata con un dildo più piccolo per farsi sfondare  il culo.Se qualche letrie vuole far diventare una stoiria le proprie fantasie o avventure scriva a [email protected]

Quel sapore di ventenne olandese (parte 4) | Racconto orge di PifferaioMagico

Le sorprese erotiche sono come le ciliegie, una tira laltra. Alla cena di Capodanno, indovinate chi è la M-I-L-F che fa da accompagnatrice al gioielliere Filippo? La maestosa Emanuela De Carlo, lelegante contessa dai capelli color miele, che l’anno scorso aveva infuocato il mio cazzo in una travolgente orgia nello studio del nostro dentista di fiducia. Sì proprio lui, il dentista, quellimpeccabile professionista dellodontoiatria che, per la cronaca, si trombava senza pudore la figlia-segretaria (per un ripasso dei fondamentali, date una letta al racconto La segretaria del dentista).

Vacanza in barca | Racconto scambio di coppia di Riky2

Sono trascorsi 4 anni dalla prima volta che mia moglie Laura si è concessa ad un mio carissimo amico. Nonostante il tempo e letà che avanza, sembra non mostrare i segni, lei si lamenta dei primi cenni di cellulite ma per me sono trascurabili perché mi accorgo che chi la guarda si sofferma sul suo fondoschiena assumendo unespressione di compiacimento che riconosco. Per chi non avesse letto il precedente e unico racconto, mia moglie vanta letà di 52 anni portati egregiamente, chi prova ad indovinare, le da al massimo 46 47 anni. Ha un bel seno, porta una quarta e una vita stretta che accentua le curve del sedere, decisamente la parte più apprezzata.

fotto mia sorellasfondo il culo a mia moglieraccinti 69mamme porcelleracconti sottomissioneniente vergini in collegioginecologo raccontiporche con animalipapa che scopano con le figlierapporti sessuali incesto raccontiracconti incesto italianosono arrapatastorie erosracconti troiaraccontidi sessoschiavo lecca pieditrans racconti eroticisesso tradimentola fica della ziaracconti porno zooracconti erotici con transracconti safficimamma stuprata dal figliogay cazzi mostruosifetish raccontii migliori racconti pornole cosce di mia ziaduecoccoleracconti erotici erotici raccontimoglie dal ginecologobeve tanta sborraracconti sadomaso gayscambisti al mareculi stranipompino di sorellaracconti erotici di educatoreraccomti eroticistorie d'incestipompino bagni scuolatrans culo sfondatodonne mature scopateracconti erotici itla troia di mia ziaracconti puttanagrattatinarosalba struccataraccontieroracconti lesbo eroticipenitenze sexyinculata dal suo canenonne porcellonebocchino in discotecacaga in boccaporn racconti eroticiinculate da sballoultimi racconti pornosignore alla pecorinascopata davantiho visto mia sorella nudascopata incestoinculata con amoreracconti erotivimutande sporche di marroncinosesso con la mia amicaracconti reali sessoprima volta sesso gayracconti lesbo 69racconti hentaisi fotte la madrestorie zoofiliasesso con uomini di coloreracvonti pornoracconti erotici migliorigara di orgasmixxx zoofilitroia ucrainaracconti di sottomissionerapporti sessuali testimoni di geovala passera di mia moglierno gratisracconti erotici safficiorge di giovanii pompini di mia moglieracconti hard gayraccontierotiracconti di dominazionetrans sborrata in culoracconti erotici dottoreraccontisessuali