Come ho scopato mia nipote | Racconto incesti di Giucafi

Debbo premettere che sono costituzionalmente dal punto di vita sessuale un pan sessuale Peche ogni esperienza erotica che ho potuto concretizzare era frutto dellassolutan assenza di vincoli morali.Questa storia rappresenta in maniera molto precisa come è perché ho avuto senza limiti o riserve esperienze incestuose.La prima esperienza ha avuto come oggetto del desiderio e poi della pratica incestuosa una mia sorella che era di 10 anni più grande.Destate eravamo soliti vive amo in un paese di mare ,dormire la notte nel lettone matrimoniale,dove io trovavo posto,tra mia madre e questa sorella.Io avevo 17 zanna e la notte mi ritiravo tardi e quando mi coricavo facevo tutto in silenzio per non svegliarle,madre e sorella,ma anche perché le che donne per il,caldo dormivano con una sottana a che sempre era spostata e dava alla mia visione o il culo grosso sodo ci mia sorella o le vis e eli fitto orlo sopra la fica di mia madre.Io piano piano,mi coricavo e con mosse furtive avvicinavo la mia mano alle cosce di mia sorella facendole scorrere lentamente fino alla fica e li M fermavo ,continuando a muovere piano piano le dita nel clitoride.Io allora vedevo mia sorella che si spostava lentamente ma non si allontanava perché evidentemente le piaceva il contatto delle mie dita nella fica.Io con laltra mano dolcemente accarezzavo il mio cazzo Gino ad avere un orgasmo silenzioso.

Io e la mamma incesto infinito 9 – La mamma affronta la nonna e ritorna il sereno | Racconto incesti di coccoduro

La mamma con calma discese le scale e usci di casa, io con lo sguardo perso nel vuoto e il respiro che faticava ad uscire pensavo: adesso sono guai, la nonna farà un casino tale che in poche ore tutto il paese ne sarà informato e, già mi vedevo additato come quello che si scopa la propria mamma, valutavo in quale continente rifugiarmi per non incorrere nelle ire di mio padre, comunque la mamma verrà via con me, non posso lasciarla nelle mani di mio padre, disperato mi buttai sul letto e chiusi gli occhi.

Mio nipote Renato 4 | Racconto incesti di Smashbros

Renato continuava a darmi dei colpi abbastanza potenti in figa che quasi mi arrivavano all’intero, facendomi urlare di piacere, mi disse poi, zia posso leccarti la figa, che domande che mi fai certo che puoi però aspetta che mi è venuta una bella idea, lui era steso su letto, io appoggiai la mia figa sulla sua po bocca, comincio a leccarla, infilarci le dita dentro , era una vera libidine, godevo talmente tanto, da poter stare ferma, così mi rimisi a pecora sopra Renato, e mi infilai il suo cazzo in bocca, il classico 69, sia lui che io eravamo i balìa delle onde per così dire,ad un tratto gli scardai addossò tutti i miei umori, ansimando e godendo come non mai, le dissi poi , Renato tesoro di zia mettimelo fra l tette , rispose lui posso zia, io sorridendo gli dissi a ridagli certo che puoi, voglio vederti sborrare come ha fatto co le mie mutandine, me lo mise fra le tette, io stessa tenevo ben strette le mie tette e lui faceva su e giù, dopo un po’ mi disse zia sto per sborrare, io alzai la testa e gli dissi sborrami i faccia, il tempo di dirlo e mi arrivarono in faccia due sborrate eccezionali, visto che continuava a sborrare gli dissi mettimelo in bocca, me lo mise in bocca e continuò a sborrarmi, fu una notte di passione tra me i mio nipote, indimenticabile, sono consapevole che l’ incestò è una cosa sbagliata ma non me ne frega niente qualcuno aveva tirato fuori il mio vero aspetto di donna da punto di vista sessuale quello dì essere porca non mi vergono a dirlo , io sono fatta così. Tutto questo durò per 10 notti, ovvero fino a quando mia sorella uscì finalmente dall’ ospedale, ed era andato tutto bene, ora doveva solo riprendersi, infatti io per aiutarla, rimasi qualche giorno in più, non potevo più scopare, con Renato, ma la famiglia viene prima di tutto, quando fu il momento di ritornare a casa mia, salutai tutti con un abbraccio affettuoso, e a Renato sussurrai all’orecchio ti o lasciato le mie mutandine in camera tua sotto il cuscino non fartele beccare, lui rispose sotto metafora grazie zia per averci aiutato in assenza della mamma, di nulla risposi e stringendogli la mano le lasciai un bigliettino con su scritto appena ti è possibile vieni a farmi visita, lui non lèsse subito il bigliettino , ma mi disse ti accompagno alla porta zia, con la scusa lèsse il bigliettino e io da fuori le feci un’occhiata sorridendo, era chiaro cosa le volessi dire a buon intenditore poche parole bastano

Io e mia cugina | Racconto incesti di paolo incesto

Sono sempre stato un ragazzino timido….solitario….le mie giornate erano,scuola,calcio e casa dove scoperta la sessualità mi masturbavo ovunque…. in bagno,sotto la doccia e perfino nel letto, mi sdraiavo a pancia sotto mettevo il cuscino a contatto con il mio cazzo e muovendomi su e giù davo libero sfogo a delle intense sborrate…il mio mondo era sempre stato questo….! Molte cose cambiarono quando un sabato sera….vennero a casa dei miei mia zia con mia cugina….l.unica con cui ho sempre legato un po di più rispetto alle altre…era più una sorella….i nostri padri e fratelli giravano l.italia con i loro camion e così molti sabati sera li passavamo a casa nostra….mia madre con mia zia a parlare ed io e Sara in camera a parlare del più e del meno….Mia cugina non era nulla di che….un po in carne….col vantaggio che non essendo magra magra aveva sviluppato 2 tette enormi x la sua età…ma come detto io timido più che fantasticare non avevo mai provato a toccargliele se non mentre facevamo la lotta….!….Dopo poco che eravamo in camera vennero le nostre madri a dirci se avessimo voluto andare al cinema con loro….ma simultaneamente declinammo …..e così eccoci li io e Sara soli in casa….che facciamo mi domandò?….Io dissi non lo so….guardiamo la tv….e così ci mettemmo sul letto a 1 piazza….i nostri corpi erano attaccati l.uno all.altro….sensazione strana…provavo piacere….il film non era nulla di che….un horror….ma ad ogni scena forte le mani di Sara stringevano le mie gambe,la mia mano….cominciavo a prenderci gusto…..mi piaceva….e mi piaceva così tanto che cominciai anche io a sfiorare le sue gambe e toccarle la mano….piccoli gesti….di colpo cominciai ad avere un forte calore e sentivo il mio cazzo diventare duro dentro i boxer….talmente duro che spingeva così forte che la tuta non riusciva a nascondere l.eccitazione….,ora più che guardare il film…..ero più concentrato a sfiorare il corpo di mia cugina…..lei immersa nel film….diceva solo Paolo stanotte non dormo e ad ogni scena stringeva sempre più la mia mano che oramai era poggiata fissa sulla sua coscia….dopo poco senza manco rendercene conto le nostre mani erano intrecciate mentre i nostri corpi erano compressi….la luce della tv illuminava poco le nostre figure e forse pensai era meglio così xche avevo il cazzo durissimo da fare male…..il film proseguiva, quasi tutte le scene oscuravano la luce della stanza…e fu li anche per il male che sentivo che decisi di abbassare leggermente la tuta…..il cazzo pulsava forte ed avendo i boxer beh…..nasconderlo era impossibile….con una mano stringevo quella di mia cugina che a sua volta intreccio le sue dita come 2 fidanzatini…e con l.altra cominciai a sfiorare il mio cazzo…..che abituato a sborrare appena possibile….. mi stava facendo diventare matto….lasciai la mano di Sara per toccarle la coscia….terrorizzato dalla sua reazione…..ma ero oramai andato e proprio mentre le palpeggiavo la coscia cercando di avvicinarmi alla sua fica…una scena all.aperto illumino la stanza….il mio cazzo era per metà fuori dai boxer….la mia mano in pratica a pochi centimetri dall.interno delle cosce di mia cugina che guardandomi…..disse….cugi ma che cavolo fai?……Ero demolito…..il senso di vergogna salì alle stelle….lei cercò di allontanarsi scendendo dal letto ma io la trattenni….cominciai a chiederle scusa…..le dissi ne ho voglia Sara, ho bisogno di te, del tuo aiuto, nessuna mi vuole e sono sempre solo…….lei cambio il viso….era uno sguardo di comprensione…..mi disse Paolo sai che mi piaci ma siamo cugini….non possiamo….. e guardando il mio cazzo oramai fuori x 3/4 disse…. io non credevo che …..insomma…..io ribattei soltanto con …..Sara x favore aiutami sto impazzendo ….mi fa male……….il suo viso fissava il mio…..Non era arrabbiata….poi mi disse…… cosa devo fare?……Non potevo crederci…..rimasi impacciato per qualche secondo poi presi coraggio e dissi fammi vedere le tue tette….il suo volto era rosso….ma insistetti con viso di chi è in crisi profonda….e lei disse ok…ma non dovrai mai dirlo a nessuno…..e così con titubanza si tolse la maglietta……il reggiseno non riusciva a contenere le sue belle tette grandi….la mia mano fece calare la mia tuta e i boxer a terra….e cominciai a segarmi…..volevo di più….le dissi lo vedi Sara?….ne ho bisogno….togliti il reggiseno….il no che mi arrivò non fu così deciso quindi insistetti…..e sospirando sgancio il laccetto e lo tolse appoggiandolo sul letto….era a pochi centimetri da me mezza nuda ed io….beh….io nudo con il cazzo in mano cominciai a masturbarmi…..guardavo le sue tette e quei capezzoli con una bella aureola grande e scura rispetto alle tette bianco latte…..le volevo….mi avvicinai lei si ritrasse un po ma era contro il letto….le dissi fatti abbracciare Sa………e in pochi istanti le sue tette premevano forti contro il mio petto…..il cazzo lasciato libero era duro schiacciato tra me e la sua tuta….le palle all.altezza della sua fica mentre l.asta che puntava sull.ombelico…..la abbracciai forte e quando sentii le sue mani avvolgere la mia schiena fu indescrivibile….. eravamo un corpo unico….mi muovevo un po…. come se stessi scopandola…..e li l.adrenalina non mi fece più ragionare…..spinsi forte e finimmo sul letto io sopra lei….adesso il suo sguardo era un po timoroso…. paolo ti prego fermati….Sara ti prego voglio godere….e mentre parlavo continuavo a darle colpi…..come facevo col cuscino…..sentire la sua carne contro l.asta del mio cazzo mi fece impazzire….la strinsi forte mentre la mia sborra calda cominciò ad uscire dal mio cazzo bagnandole la pancia….Sara era ad occhi chiusi ma anche lei mi accorsi si muoveva…svuotai le palle su di lei e rimasi sdraiato sopra…..dicendo solo….grazie Sa…..ne avevo bisogno.Rimanemmo abbracciati ancora 2 minuti poi ci staccammo….la sua tuta era tutta schizzata di sborra….come la sua pancia bianca mentre i suoi capezzoli erano durissimi….tanto che mise le mani a nasconderle…..io allora sorridendo le dissi …che fai ora ti vergogni?….il suo viso sorrise soddisfatto….poi guardò la tuta e disse …..ed ora cugi come faccio?…..

la figa della suoceragiochi di coppia eroticiracconti ertoticierotici racconti 69racconti doppia penetrazioneraccontieroticiesperienze analinel culo della sorellaincesti in italiano gratisracconti zoofilicuckold storiai generi racconti eroticiil pompino di ziaho chiavato mia sorellaletture erotiche gratisnonna pompiniio cuckoldsborra porcoracconti erotici sorellinasi scopa mia moglieracconti rroticimadrigalisti moderniio cornutocoperta di sborraincesto raccontiracconti erotici di mogli troiesignore senza mutandesvuota coglionisadomaso raccontiracconti tettonastorie erotiche eccitantiscopata sul camionporno palpate al cinemaracconti erotici erotici raccontifa una sega al caneracconti erotici transmani in ficaraccontipormadre sessomogli puttane raccontimutande usate ebaymamma masturbamoglie senza mutandinescopare la moglie di un altrosposina troiamasturbazione nei filmcapicollareelvira nudaorgia incestoracconti erotici casalingaseso in famigliaracconti erotici vecchiascopiamocidonne e sesso con animalisborrata a tradimentomoglie e bullstorie erotichcazzi a mazziscopare come ricciracconta eroticirecconti eroticiraccont eroticscopatoremistress cattivenonno perversoerotici 69scopate raccontistorie di sesso gratiscuckold fidanzatainculata da un mandingoragazza viene sverginatamistress eramoglie bisexstorie x adultiracconti erotici sesso con animalifree porno.itstore pornoraccanti eroticimamma costretta a scoparele cosce di mia moglieincesti tra cuginiracconti erotici di travestitistorie sexsieroticiraccomtiinbranatasono arrapatami ha fatto una segavoglio scopare mia suoceradonne in minigonna senza mutande fotocome prenderlo in culostorie pornoracconti porno 2015