Le avventure di Alex- allenamento con la fuck machine | Racconto gay di Alex_bsx

I giorni successivi li passai a risponderei alle mail che mi mandarono gli ammiratori… ovviamente moltissimi erano quelli che avevano avuto un rapporto con me, che proponevano nuovi incontri ma a tutti risposi che stava organizzando il mio master e che li avrebbe contattati lui. Nel frattempo i siti porno erano pieni dei miei video, compreso l’ultimo al glory hole dove c’era il video a doppia visuale, sia dentro la scatola dove ero chiuso, che al di fuori. Devo ammettere che erano molti eccitanti i video e sperai di rincontrare i più dotati nei successivi incontri. Un giorno ricevetti una chiamata, era lui e mi disse “ ciao Alex, vedo che da bravo slave stai rispondendo a tutti gli ammiratori….il web sta impazzendo per i tuoi video per cui ora uniremo le due cose. Vieni da me perché dovrai fare allenamento per il prossimo incontro” risposi subito “ certo padrone, arrivo subito.” Aggiunse “ si ma con l’abbigliamento dell’altra volta mi raccomando”Riagganciò. Subito mi misi il completo da jojjing senza intimo e stavolta senza nemmeno i calzini e mi avviai. Per strada pensavo se era il caso di spogliarmi nel portone o no…..Arrivai e salì le scale vestito come ero e quando mi aprìì “complimenti alex, in perfetto orario….spogliati e mettiti sull’altrezzo devo legarti e allenarti non ho molto tempo” mi spogliai velocemente e mi legò con polsiere e cavigliere, avvio la telecamera e disse “ carissimi amici, alex è pronto per essere allenato al prossimo incontro dovra riceverà ancora più cazzi della volta scorsa ma deve allenarsi perché è stato sverginato solo 5 giorni fa… quindi deve recuperare il tempo perso” mentre diceva questo mi mise la ball gag. “ora farà un allenamento intenso con la fuck machine per prepararsi all’evento sarà in diretta e successivamente potete rivedrlo in streaming, ora uscirò un oretta e al mio ritorno mi direte se è stato bravo o no” Detto questo sistemò per bene la fuck machine e mi infilò la parte del finale nel culo tutto d’un fiato era bello grosso e mi fece molto male, ma passò subito mi stava piacendo. “ Bene alex ora vado via o messo a media velocità e dai commenti sapremo se aumentarla quando rientro.” Usci vià. La fuck machine aveva iniziato a fare il suo lavoro era molto piacevole…per i primi 5 minuti poi incominciò a darmi fastidio, avevo il culo in fiamme mi piaceva, ma faceva male allo stesso tempo rimasi in estasi per circa due ore quando realizzaì – ma dove è? Ha detto che mancava un ora,perché non viene a liberarmi?- nonostante tutto il cazzo era sempre dritto e non accennava a diminuire, ma neanche riuscivo a venire….ufff che guaio sarei stato costretto a quanto tempo ancora?? Dopo circa 5 ore di quella tortura sentìì aprire la porta… -finalmente!- pensai. Entrò invece una donna molto carina e ben messa lineamenti particolari, forse dell’est… un gran bella donna. Appena mi vide disse “ oh poverino, ma allora è vero che questo è un maiale!”mi tolse la ball gag e mi disse che era la donna delle pulizie e si offri subito di liberarmi, ma risposi “ grazie mille ma purtroppo sono uno slave in allenamento e finche non torna il mio master devo subire” “ ah si?!” rispose infuriata “ sei più porco di lui!” fece per mollarmi due schiaffi ma si fermò “ non ti picchio, ma vediamo se ora ti faccio divertire io” mi rimise la ball gag e si avvicino al motore della fuck machine che imperterrito si muoveva avanti e dietro, prese il comando e disse “mmm a metà, vediamo al massimo se ti piace ancora!” aumentò e successe un miscuglio di emozioni, ora il culo mi faceva davvero male, nessuno mi aveva mai fottuto cosìma qualcosa incomincio a muoversi anche più sotto…il mio cazzo pulsava a l’impazzata finchè finalmente non sborrai un quantità incredibile di sperma. “ brutto porco, sei anche venuto! Ora ti faccio vedere!” inizio a schiaffeggiarmi le chiappe mentre chiamava il marito al piano di sopra …“ si scendi, il porco sotto di noi ha un ragazzo che è una troia che sta subendo un certo trattamento e visto che ho il ciclo vieni a sfogarti con lui… si si… porta anche tuo fratello mio cugino.” Scesereno in un attimo e subito mi trovai davanti tre uomini che rimasero a guadarmi un attimo e poi stupiti dissero “wow non è possibile, ma ora ci sfoghiamo per bene” mi tolsero la ball gag e iniziarono subito, il cazzone del marito della signora nella bocca, mi scopava come un forsennato mentre la machine continuava imperterrita il suo lavoro. M venne in bocca in pochi minuti e bevvi tutto, inizio quindi il fratello leggermente più dotato. Stesso copione mentre stavolta il loro cugino mi segava, gli disse la signora “ che fai lo premi pure?” “no tranquilla lo metto solo in tiro e lo lasciamo così, sennò che tortura è?” venne anche lui dentro e ingoiai di nuovo….Ora toccava al cugino, lui invece un bel super dotato, lo presi in bocca con gioia e stavolta non subivo mi davo da fare “ dai così bello che poi ti faccio bere un bel po’ di sperma “ mentre succhiavo la signora prese i miei pantaloncini per terra e li tagliò con delle forbici poi venne da me e disse sculacciandomi “ sono una brava sarta vedrai che ora ti piaceranno di più.” Venne anche il cugino, stavolta fui felice di bere tutto, un bel sapore… ma così come erano venuti se ne andarono. Erano passate 6, 30 ore ma dove era il mio master?

Le avventure di Alex- allenamento con la fuck machine | Racconto gay di Alex_bsx

I giorni successivi li passai a risponderei alle mail che mi mandarono gli ammiratori… ovviamente moltissimi erano quelli che avevano avuto un rapporto con me, che proponevano nuovi incontri ma a tutti risposi che stava organizzando il mio master e che li avrebbe contattati lui. Nel frattempo i siti porno erano pieni dei miei video, compreso l’ultimo al glory hole dove c’era il video a doppia visuale, sia dentro la scatola dove ero chiuso, che al di fuori. Devo ammettere che erano molti eccitanti i video e sperai di rincontrare i più dotati nei successivi incontri. Un giorno ricevetti una chiamata, era lui e mi disse “ ciao Alex, vedo che da bravo slave stai rispondendo a tutti gli ammiratori….il web sta impazzendo per i tuoi video per cui ora uniremo le due cose. Vieni da me perché dovrai fare allenamento per il prossimo incontro” risposi subito “ certo padrone, arrivo subito.” Aggiunse “ si ma con l’abbigliamento dell’altra volta mi raccomando”Riagganciò. Subito mi misi il completo da jojjing senza intimo e stavolta senza nemmeno i calzini e mi avviai. Per strada pensavo se era il caso di spogliarmi nel portone o no…..Arrivai e salì le scale vestito come ero e quando mi aprìì “complimenti alex, in perfetto orario….spogliati e mettiti sull’altrezzo devo legarti e allenarti non ho molto tempo” mi spogliai velocemente e mi legò con polsiere e cavigliere, avvio la telecamera e disse “ carissimi amici, alex è pronto per essere allenato al prossimo incontro dovra riceverà ancora più cazzi della volta scorsa ma deve allenarsi perché è stato sverginato solo 5 giorni fa… quindi deve recuperare il tempo perso” mentre diceva questo mi mise la ball gag. “ora farà un allenamento intenso con la fuck machine per prepararsi all’evento sarà in diretta e successivamente potete rivedrlo in streaming, ora uscirò un oretta e al mio ritorno mi direte se è stato bravo o no” Detto questo sistemò per bene la fuck machine e mi infilò la parte del finale nel culo tutto d’un fiato era bello grosso e mi fece molto male, ma passò subito mi stava piacendo. “ Bene alex ora vado via o messo a media velocità e dai commenti sapremo se aumentarla quando rientro.” Usci vià. La fuck machine aveva iniziato a fare il suo lavoro era molto piacevole…per i primi 5 minuti poi incominciò a darmi fastidio, avevo il culo in fiamme mi piaceva, ma faceva male allo stesso tempo rimasi in estasi per circa due ore quando realizzaì – ma dove è? Ha detto che mancava un ora,perché non viene a liberarmi?- nonostante tutto il cazzo era sempre dritto e non accennava a diminuire, ma neanche riuscivo a venire….ufff che guaio sarei stato costretto a quanto tempo ancora?? Dopo circa 5 ore di quella tortura sentìì aprire la porta… -finalmente!- pensai. Entrò invece una donna molto carina e ben messa lineamenti particolari, forse dell’est… un gran bella donna. Appena mi vide disse “ oh poverino, ma allora è vero che questo è un maiale!”mi tolse la ball gag e mi disse che era la donna delle pulizie e si offri subito di liberarmi, ma risposi “ grazie mille ma purtroppo sono uno slave in allenamento e finche non torna il mio master devo subire” “ ah si?!” rispose infuriata “ sei più porco di lui!” fece per mollarmi due schiaffi ma si fermò “ non ti picchio, ma vediamo se ora ti faccio divertire io” mi rimise la ball gag e si avvicino al motore della fuck machine che imperterrito si muoveva avanti e dietro, prese il comando e disse “mmm a metà, vediamo al massimo se ti piace ancora!” aumentò e successe un miscuglio di emozioni, ora il culo mi faceva davvero male, nessuno mi aveva mai fottuto cosìma qualcosa incomincio a muoversi anche più sotto…il mio cazzo pulsava a l’impazzata finchè finalmente non sborrai un quantità incredibile di sperma. “ brutto porco, sei anche venuto! Ora ti faccio vedere!” inizio a schiaffeggiarmi le chiappe mentre chiamava il marito al piano di sopra …“ si scendi, il porco sotto di noi ha un ragazzo che è una troia che sta subendo un certo trattamento e visto che ho il ciclo vieni a sfogarti con lui… si si… porta anche tuo fratello mio cugino.” Scesereno in un attimo e subito mi trovai davanti tre uomini che rimasero a guadarmi un attimo e poi stupiti dissero “wow non è possibile, ma ora ci sfoghiamo per bene” mi tolsero la ball gag e iniziarono subito, il cazzone del marito della signora nella bocca, mi scopava come un forsennato mentre la machine continuava imperterrita il suo lavoro. M venne in bocca in pochi minuti e bevvi tutto, inizio quindi il fratello leggermente più dotato. Stesso copione mentre stavolta il loro cugino mi segava, gli disse la signora “ che fai lo premi pure?” “no tranquilla lo metto solo in tiro e lo lasciamo così, sennò che tortura è?” venne anche lui dentro e ingoiai di nuovo….Ora toccava al cugino, lui invece un bel super dotato, lo presi in bocca con gioia e stavolta non subivo mi davo da fare “ dai così bello che poi ti faccio bere un bel po’ di sperma “ mentre succhiavo la signora prese i miei pantaloncini per terra e li tagliò con delle forbici poi venne da me e disse sculacciandomi “ sono una brava sarta vedrai che ora ti piaceranno di più.” Venne anche il cugino, stavolta fui felice di bere tutto, un bel sapore… ma così come erano venuti se ne andarono. Erano passate 6, 30 ore ma dove era il mio master?

La tipa che voleva filmarmi mentre mi facevo un altro uomo | Racconto bisex di Ciucciolandia

La prima volta che assaggiai lo sperma ero con Lara, la tipa che frequentavo un annetto fa. Uscivamo insieme da qualche settimana, era da subito scattato un grande feeling tra noi e passò poco che finimmo a letto insieme. Magra, seconda scarsa, capelli neri, occhi verdi e molto tatuata, era una ragazza molto diretta che andava subito al sodo. Il sesso era grandioso con lei, non essendo molto carina e all’apparenza timida e scontrosa con quel look gotico da quando usciva con me sembrava voler recuperare il sesso non fatto in precedenza. Gran bocchinara, già dal primo pompino in macchina mi fece subito capire di apprezzare molto la sborra, ingoiando dalla prima volta. Avevamo un feeling incredibile e nonostante un cazzo nella norma riuscivo a farla anche venire due volte. Nel giro di qualche settimana si fece anche scopare il culo, dimostrandosi molto aperta ad ogni esperienza, anche a filmini porno amatoriali che facevamo senza mai inquadrarci in faccia. La cosa particolare era che spesso ingoiava e poi mi baciava mentre continuava a salirmi sul cazzo. Mi faceva strano ma in fondo mi baciava anche dopo che mi aveva succhiato il cazzo per cui non protestai.

La tipa che voleva filmarmi mentre mi facevo un altro uomo | Racconto bisex di Ciucciolandia

La prima volta che assaggiai lo sperma ero con Lara, la tipa che frequentavo un annetto fa. Uscivamo insieme da qualche settimana, era da subito scattato un grande feeling tra noi e passò poco che finimmo a letto insieme. Magra, seconda scarsa, capelli neri, occhi verdi e molto tatuata, era una ragazza molto diretta che andava subito al sodo. Il sesso era grandioso con lei, non essendo molto carina e all’apparenza timida e scontrosa con quel look gotico da quando usciva con me sembrava voler recuperare il sesso non fatto in precedenza. Gran bocchinara, già dal primo pompino in macchina mi fece subito capire di apprezzare molto la sborra, ingoiando dalla prima volta. Avevamo un feeling incredibile e nonostante un cazzo nella norma riuscivo a farla anche venire due volte. Nel giro di qualche settimana si fece anche scopare il culo, dimostrandosi molto aperta ad ogni esperienza, anche a filmini porno amatoriali che facevamo senza mai inquadrarci in faccia. La cosa particolare era che spesso ingoiava e poi mi baciava mentre continuava a salirmi sul cazzo. Mi faceva strano ma in fondo mi baciava anche dopo che mi aveva succhiato il cazzo per cui non protestai.

orgia mammale donne dello sceiccomarito inculato davanti alla moglieracconto lesbicodotato40erotico raccontigay mutandeputtanazzescopata da sognosesso erotico pornomasturbazione eccitantetesti eroticierotici raccontoracconti casalinghimamma ti rompo il culoporn storieracconti erotici addio al nubilatostoria cuckoldraccontie eroticipiedi schiavotroie da montascopata in chiesavideo tradimenti realispiaggia nudisti jesolosignora matura troiaho scopato la mia migliore amicasegretaria sottomessaprima volta con un transil marito guardoneincontri gay miculo piu bello al mondoracconto d'incestoscopata in tretette in discotecasculacciate sadomasoraccontifetishtroie al barannunici69prima gang bangchiavata con ziaracconti di puntureracconti depravatizia analeracconti erotici superdotatobrevi racconti pornoscopate in famigliaracconti oscenierotici racconrimia moglie scopa io guardopadrone e schiavegay pornp2 tettoneracconti.69orge a scuolaporno free itballbustzia sporcaccionaracconti eoriticistorie erotichein spiaggia nudaputtane al cinemala cognata porcase solo i miei fratelli avessero preso dal mio pelo pubicoracconti di una schiavami scopo mio fratelloraconti sessoscopate con la suoceraracconti di sesso gaybocchino prostitutafarsi penetrare dal caneraxconti eroticibisex straponracconti porno di tradimentiscopata con un transincesti famigliaracconti di incestivengo dentro mia sorellagiochi erotici tra amici