Prima volta inculato da compagno di scuola | Racconto prime esperienze di Bisexman

Sono ormai passati tanti anni ma ricordo tutto come fosse ieri. Era fine estate e la scuola era appena ricominciata, quell’ anno mi ero ritrovato vicino il mio amico che chiameró Luca nome di fantasia.Preferisco non mettere nomi veri per riservatezza. Avevamo stessa età e ci conoscevamo da anni e ogni tanto per via della scuola ci si ritrovava a studiare assieme o ad eseguire qualche ricerca cosicche un giorno mi si avvicinó a scuola e mi disse che se volevo potevo venire a casa sua per pranzo e per fare una ricerca che avremmo dovuto presentare assieme. Io tranquillamente risposi di si cosi finita la scuola ci incamminammo verso casa di Luca. Durante tragitto che duró pochi minuti a piedi Luca mi disse che sua madre non era presente e che saremmo stati soli per tutto il pomeriggio. Io non badai molto alla conversazione e quando fummo a casa di Luca vidi tavola pronta per due con un biglietto della madre lasciato per Luca in cui elencava una seria di faccende da eseguire. Io con spirito goliardico lo presi in giro e dissi se vuoi ti aiuto a lavare I piatti. Luca non disse niente ma sorrise e invece esclamo dai mangiamo! Ci sedemmo a tavola e dopo pochi minuti mentre pranzavamo, Luca si assentó dicendomi che andava a cambiarsi cosi mentre continuavo a mangiare tornó che era vestito in calzonicini e maglietta e vedendolo non feci meno di notare che non indossava mutande essendo pantaloncino striminzito. Non dissi niente, continuammo a pranzare sino a che Luca senza preavviso mi disse che aveva sentito in giro che avevo fatto un pompino ad un altro nostro compagno durante estate appena trascorsa. Io imbarazzattissimo negai ma Luca mi disse che lo sapeva che stavo mentendo e a quel punto ammisi che si feci un pompino ma che lo ricevetti anche. Luca disse che ero un bugiardo e che avrebbe detto a tutta la scuola che ero un pompinaro. Io ero sconvolto, era l anno 1992 ed abitavo in un paesello retrogrado e cosi pensando alle possibili conseguenze dissi a Luca cosa volesse in cambio del suo silenzio. Mi disse che come pensavo, voleva un pompino pure lui. Io dissi di si perchè non avevo altra scelta cosi mentre ero seduto accanto a Luca mi abbassai sotto il tavolo della cucina e mi vidi sventolare il cazzo di Luca già duro che usciva dai pantaloncini. Luca mi disse dai succhialo e io lo presi in bocca e devo dire che dopo pochi secondi mi sentivo il mio cazzo indurirsi e non so come dissi mi piace succhiarti il cazzo. Luca fece un sorriso e mi spinse testa con le mani sino ad avere il cazzo tutto in bocca. Luca sempre piú infoiato mi disse andiamo in camera mia che stiamo piú comodi. Ricordo che Luca mi diede una mano per uscire da sotto il tavolo e non so perchè quel gesto mi fece capire che in fondo mi voleva bene pensai. Arrivammo in camera sua e in meno di 5 secondi Luca chiuse tende si distese sul letto ed era gia nudo col cazzo svettante e mi disse dai continua. Io mi misi a quattro zampe e ripresi a succhiare con avidità quel cazzo di 16 cm, chiaramente Luca godeva come un matto da come si contorceva e da come mi incitava a succhiare sempre di piú. Io ero al limite nei miei jeans cosi dissi che avevo cazzo duro e dovevo togliermi pantaloni. Luca disse di si senza problemi cosi mi tolsi jeans e mutande e restai col mio cazzo duro e mentre mi accingevo a tornare a succhiare cazzo, Luca mi disse che voleva anche lui provare a succhiare il mio cazzo. Io eccittatissimo dissi si e cosi Luca si mise inginocchiato a succhiarmi il cazzo. Devo dire che la cosa duró dieci secondi perchè quando Luca tentó di prenderlo tutto in bocca ebbe principio di vomito cosi smise e mi disse di tornare a succhiarlo. Io non dissi niente e ripresi il cazzo in bocca e dopo alcuno minuti ormai ero come in estasi dissi a Luca: Ti va di incularmi?
Luca mi guardó sorpreso ma con mio stupore disse: Va bene dai..
Smisi di pomparlo e mi girai a quattro zampe sul letto dandogli il mio culo in bella vista. Io non avevo mai preso un cazzo ma solo dita e candele mentre mi masturbavo ed ora stavo per essere inculato per la prima volta e ricordo avevo il cazzo di marmo.
Luca si posizionó dietro e mi misi in una posizione che potevo vedere il suo cazzo riflesso nello specchio appeso lateralmente a noi. Mi misi della saliva sul buchetto e dissi a Luca di fare piano. Luca mise cazzo contro il mio ano e cominció ad entrare lentamente e devo dire che dopo pochi millimetri mi fece un male pazzesco cosi dissi di lasciare fare a me. Io mi insalivai di nuovo e mi girai ad insalivare il cazzo di Luca che spreso alla sprovvista approvó la sorpresa. Mi rigirai ed mi misi il cazzo all’ altezza giusta e incominciai a farlo scivolare e stavolta era meno doloroso cosi incomincia a farlo scivolare dentro e fuori lentamente per alcuni minuti sino a che Luca mi disse che era tutto dentro. A quel punto misi una mano sul cazzo di Luca e sentii il cazzo indurirsi sempre più e Luca incominció a scoparmi con dolcezza prima e poi dopo pochi minuti con un ritmo deciso ma non forte, io avevo il cazzo durissimmo e gli dicevo di fare piano, ad ogni colpo mi sentivo aprire sempre piú ma era un sensazione di piacere. Passati 5 minuti Luca mi disse che stava per venire e gli dissi che poteva sborrarmi in culo e cosi alcuni secondi dopo mi inondó il culo con una quantità incredibile di sperma che sentii chiaramente in me quando venne con una sensazione di calore e piacere mentale. Rimanemmo cosi alcuni secondi e quando il cazzo usci sentii chiaramente sborra cercare di uscire dal mio culetto oramai rotto e cosi corsi in bagno e mi sedetti sulla tazza cesso per pulirmi. Ricordo chiaramente la sensazione della sborra che usciva dal culo e la cosa mi eccitava da morire, Luca che era anche lui in bagno mi disse che gli era piaciuto molto ma che doveca essere un segreto. Io dissi di si e mentre Luca si asciugava il cazzo molle appena lavato mi avvicinai e diedi un bacio a quel cazzo che sarebbe diventato il compagno di scopate durante quell anno scolastico cosi speciale

guardoni che si seganopompino al papàracconti di esibizionismoculi sfondati gayracconti sadomasiracconti fetish piedisculacciate eroticheracconti erotici gay gratissega ad un cavallomoglie nuda al mareracconto pornanziani gheila porca di mia ziaracconti incesto padre figliaraccontiiomiluwww racconti 69madre e figlia porchestorie incestsesso raccontiscopata in figala moglie in caloresodomizzoracconti erotivistorie incesto gaysesso sul camiontroia mammaracconti hard amatorialisesso con.animalipissing raccontiporno racconti gratisracconti erotici confessioniraccotni eroticiinculo mia sorellacazzi neri per mogliscambi di coppiestoria incestoragazzi gay sessostorie pipi addossogang band gaysesso davanti allo specchiomasturbazione gruppononne pompinieros raccontifiga suoceratanti cazzi in boccaverbo assaggiareracco.ti eroticisesso per debitisesso con fisioterapistabuongiorno cognatasesso con mamma raccontiditalino a lettoracconti rapporti analiscambio di coppia riminipegging raccontiditalino alla moglieschiavo in ginocchiopompino mia sorellamamma scopata in bagnononno incula la nonnaravconti pornola moglie di perle di minkiaraconti xxxmamma penetrataracconti erotici collantporno9mamme incesti con figlii pompini della mammasegretarie bonetutto nel culoerotiche storiemamma racconti eroticiraccontieroticorge in piscinasesso zooporno prima scopatasborrarsi in boccacome fare il pompino perfettostoria erotichetrans al cinema pornopompino profracconti porno di mogli troiegli inculano la moglieracconti erotici con animaliracconti di una moglienonne zozze