Gli Atleti della passeggiata mattiniera | Racconto bisex di ScorpioneRM

Alle 7,30 tutte le mattine porto i cani fuori per i bisogni e nello stradone il viale molte persone fanno esercizio fisico avanti e indietro con le cuffie o cellulari ormai li conosco tutti mi viene davanti un ragazzo magro vestito di blu pantalone corto borsa a tracolla bottiglia in mano magro moretto capelli corti sotto lunghi sopra alterna il passo a qualche tratto di corsa è delicato ha un bel viso ma si vede che ha atteggiamenti dolci resto a fissarlo Eccolo anche stamattina e qui inizia a correre poi di colpo sento un urlo e lui è ha terra le mani che tengono un piede rosso mi avvicino ciao posso aiutarti cosa è successo credo di aver preso una storta mi si sta gonfiando il piede vieni lo tiro su è magrolino bisogna metterci del ghiaccio andiamo su da me abito a due passi aggrappati a me sdraiato sul divano la gamba è gonfia fa male prendo del ghiaccio e lo avvolgo intorno alla parte dolorante come va ? Meglio grazie ma non volevo darti disturbo mi guarda con due occhi marroni tremo chiamo in ufficio e prendo un giorno di ferie trovo una crema contro le distorsioni e gli faccio una fasciatura metto la gamba su un cuscino e gli offro una bevanda fresca mi chiede se ho famiglia quanti anni ho se faccio anche io sport per il mio fisico gli chiedo se ha una ragazza e diventa rossa e balbetta ci sto lavorando mi cambio e mi metto una tuta senza slip mostrando il mio cazzone il ragazzo mi dice che adesso sente un dolore al fianco quando è caduto sulla chiappa ha sbattuto e ha paura di escorazione si gira di lato abbassa il pantalone e vedo una strisciata rossa un graffio prendo i medicinali e lo faccio stendere a pancia sotto sfilo il capo e sotto ha quelle slip che coprono il cazzo ma le chiappe sono al vento ha un bel culetto liscio e sodo inizio a passare un battufolo di cotone e lo massaggio lui alza e abbassa il bacino con le mani apro le chiappe ha un orefizio piccolo prendo una crema e la spalmo e la passo da per tutto e infilo le dita il ragazzo ansima mugola geme il culo si muove in su e giu il mio cazzo duro di lato sento il suo gomito che struscia infilo la mano sotto il solco e trovo un cazzo duro mi alzo e abbasso la tuta e lui mi guarda emette un urletto di soddisfazione e lo afferra poi si avvicina con la bocca e lo succhia e lo ingoia guardandomi tremo dalla voglia mi fa avere dei forti piaceri lo spoglio mi spoglio e mi allungo su di lui e ci baciamo abbracciati forti e mi stringe forte la schiena poi mi dice di girarmi al contrario a 69 e ci lecchiamo e succhiamo gli bagno il culetto infilo le dita dentro sento che è pronto lui sotto e io lo inculo urla quando entro tutto fino in fondo mi dice di non fermarmi e di sbatterlo forte e poi cambiamo mi dice da quando mi aveva visto che mi ha desiderato gli sono venuto dentro e in bocca era caldo sensuale e porco aveva sempre voglia di cazzo Una mattina lo vedo parlare con un signore e mi guarda poi mi fa cenno di seguirlo lo vedo che si addentra in fondo al parco ci sono dei grossi cespugli entra e poi il tipo aspetto e poi mi infilo piano seguo un sentiero e sento ansimare e cerco di avvicinarmi e in una fratta il ragazzo in ginocchio aveva il cazzone del tipo in bocca e lo succhiava e poi lui lo ha alzato di lato gli ha sbottonato la tuta e calata e infilava le dita nel culo ci sputava sopra e le infilava con forza poi lo ha messo appoggiato ad una pianta gambe aperte e lo sbattuto teneva una mano tirandogli i capelli altra su un fianco per dare il ritmo e vedevo il cazzone entrare e uscire il ragazzo mi guardava e godeva e lo incitava di darglielo tutto fino a schizzare nel culo e il ragazzo si era masturbato godere con degli schizzi sul erba il tipo si è vestito di corsa e scappato fuori dalla fratta e io sono entrato e toccando il culo lo sperma usciva ho ficcato il mio e lo sbattuto e abbiamo goduto alla grande cazzo mi aveva eccitato e lui mi ha detto cosi ti voglio porco possiamo fare tante cose vedrai che godrai alla grande il culo è di tutti io sono tuo

moglie al sexy shopnonno arrapatovecchiette vogliosemasturbazione animaleracconti sesso verogrande zoccolaorecchino gaychiavata moglierapporto sadomasogay orgasmo analestorieincestoscocchiarepompino pazzescoracconti dominazione femminileracconto eccitantemoglie ninfomaneamore nella docciaracconti erotici sul busomogay.compiedi amicastorie erotiche transtrans con sorpresasorelle zoccoleun cazzo nero per mia moglieracconti erotici piscinaragazza fa bocchinotroia fidanzatauna tettonaracconti erotici di guzzonmamme ornopiedi eroticiscopo mammabarbara d urso figacome liberarsi di una suocera maledettaracconti erotci gayracconti gay eroticilezioni di masturbazioneraccobti eroticisculacciamierotici 69trav schiavaracconti porno sadomasogara di cazziracconti incrstomogli in prestitosi fotte la madrela suocera porcaracconti mogli porchemasturbarsi l anodue mani nella figaracconti erotici di incestiracconti erotici cornutimia moglie vuole scopareracconti sesso a scuolasuocera e genero sessomoglie e marito cornutoracconti lesbo eroticidonne che fanno le cornastorie porno scuolanonne e pompinitelecamera nascosta tradimentoracconto sadomasoracconti erotici con vecchietette raccontiracconti di una moglie troiaravenantpaola e chiara nudacinese puttanaculo apertovoglia di cazzoracconti di fantasie erotichemamma milfscopata all'improvvisoditalino di mia mogliemamma prosperosastorie per adulti2 troiecapodanno eroticoracconti erotici sui piediragazze inculate da vecchimamme in cerca di avventurecircolodelle seghepegging raccontistorie sessostorie hard vereracconti porno pissingletture erotiche gratisgonfiare labbra tappoputtanonabalivo figaracconto sesso a trefrancesca inculataconfessioni di un cuckoldrac eroticiho inculato mia ziaschiavo leccapiediprofessoressa senza mutandesesso amatoriale incestibabbo natale che muove il sedere